Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 20/05/2019, 14:42




Rispondi all’argomento  [ 12 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
disboscamento 
Autore Messaggio
Avatar utente

Iscritto il: 22/10/2010, 8:03
Messaggi: 795
Località: lettomanoppello (pe)
Formazione: perito industriale
Rispondi citando
salve sto comprando un terreno di 4000mq situato in una zona dove ci sono molre abitazioni e terreni coltivati , il terreno in questione un tempo era coltivato poi e stato abandonata ed e diventato un piccolo bosco la domanda e questa, posso disboscare il tutto e riutillizare il terreno per coltivarlo senza nessuna difficolta' o ci vogliono dei permessi o roba del genere.


04/12/2010, 9:00
Profilo
Connesso
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 18:23
Messaggi: 55987
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
Ti consiglio di rivolerti alla Forestale. Per esperienza ti dico che, almeno in Trentino, non è molto facile.
Ciao,
Marco

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


04/12/2010, 17:25
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 28/02/2010, 15:50
Messaggi: 275
Località: Trento
Formazione: perito agrario
Rispondi citando
ti consiglio di seguire la dritta di marco, in trentino tutte le superfici boscate sono vincolate idrogeologicamente, se vuoi effettuare un cambio coltura devi chiedere il permesso al servizio forestale, non è niente di complicato comunque....
ciao daniele


05/12/2010, 9:35
Profilo
Sez. Aspetti Legali in Agricoltura
Sez. Aspetti Legali in Agricoltura

Iscritto il: 22/05/2008, 14:13
Messaggi: 1138
Località: Roma
Rispondi citando
credo che ti abbiano dato dei consigli validi. Però, prima di scrivere alcunché, verifica quale sia la natura del lotto di terreno in questione

_________________
avv. Ivano Cimatti


06/12/2010, 17:56
Profilo

Iscritto il: 08/05/2010, 9:21
Messaggi: 57
Rispondi citando
Se è in zona di vincolo idrogeologico (ci sono le mappe) devi fare l' autorizzazione ad eseguire opere in area soggetta a vincolo, lo svincolo insomma,in genere ti servono un geometra ed un geologo ed è una pratica che viene inoltrata o in provincia o in Comunità Montana, dipende dalle zone.
Un consiglio: guarda la visura catastale, se lo riporta già come seminativo, fai il lavoro che devi fare e non fare nessuna domanda, ameno che non ci siano alberi di 30 cm di diametro.
Le eventuali sanzioni sono abbastanza lievi (siamo in genere sotto i 100 €).


07/12/2010, 15:47
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 28/02/2010, 15:50
Messaggi: 275
Località: Trento
Formazione: perito agrario
Rispondi citando
ballanz ha scritto:
Le eventuali sanzioni sono abbastanza lievi (siamo in genere sotto i 100 €).

...e se ti trovi in zona tutelata paesaggisticamente te la cavi con 100€ :?: ?!?.....
io ti consiglio di seguire la prassi, alla fine è un progetto di miglioramento fondiario che devi si presentare alla forestale, ma che ti serve anche per il comune se fai una certa movimentazione di materiale.
Eviti così di commettere un abuso......


07/12/2010, 18:56
Profilo

Iscritto il: 08/05/2010, 9:21
Messaggi: 57
Rispondi citando
"...e se ti trovi in zona tutelata paesaggisticamente te la cavi con 100€ ?!?.....
io ti consiglio di seguire la prassi, alla fine è un progetto di miglioramento fondiario che devi si presentare alla forestale, ma che ti serve anche per il comune se fai una certa movimentazione di materiale.
Eviti così di commettere un abuso......"

Dice che ci sono molte case e campi coltivati in zona, ne ho dedotto che non fosse zona vincolata e non si è parlato di nessun movimento di terreno.
Non è per istigare all' abusivismo, io sono un tecnico e ci campo su queste cose, ma a volte la legislazione, specie nella mia regione (Emilia Romagna) è talmente contorta e idiota dal dover cercare, anche a costo di guadagnare meno, una scappatoia per i clienti.
L' anno scorso ho avuto proprio un caso analogo, un signore ha acquistato un piccolo podere da tempo incolto e nei seminativi erano cresciuti rovi ed arbusti in zona di vincolo idrogeologico(l' appennino è quasi tutto sotto vincolo). Ho fatto tutta la procedura. Morale: solo per lo svincolo idrogeologico 130 giorni di calendario, poi sopralluogo della Forestale, mappatura GPS di n. 3 piante di ginepro, non ti dico lo spostamento delle piante ecc. ecc. il tutto per riportare a prato un appezzamento che 20 anni fa lo era già.
Aggiungi il fatto che a livello idrogeologico ho migliorato la situazione perchè sono andato a regimentare le acque, a livello agricolo e paesaggistico ho fatto un opera di "bene".
Lo spopolamento della montagna si dovrebbe combattere aiutando e agevolando chi realizza interventi di questo tipo, non facendolo impazzire.
Se mi parli di uno sbancamento, intubamento di un Rio, hai pienamente ragione e senza le dovute autorizzazione si tratta di un abuso, ma ripulire un terreno dovrebbe essere un intervento di libera realizzazione.


09/12/2010, 19:18
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 28/02/2010, 15:50
Messaggi: 275
Località: Trento
Formazione: perito agrario
Rispondi citando
hai pienamente ragione ballanz, spesso per piccoli interventi sono più le scartoffie che altro e specie nelle zone marginali ti fan passare la voglia di fare l'intervento...io non so che tipo di intervento devono fare ma spesso dalle mie parti quando si fa un cambio coltura da bosco si combina l'intervento con il livellamento del terreno per renderlo meccanizzabile con movimento terra.....se invece era un ex coltivo la storia cambia.
ciao daniele


10/12/2010, 18:42
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 22/10/2010, 8:03
Messaggi: 795
Località: lettomanoppello (pe)
Formazione: perito industriale
Rispondi citando
grazie per i consigli :D :D :D io sono un esperto nel prendere terreni incolti e rimetterli a posto ,pero per tale terreno avevo dei dubbi perche' mi avevano detto che era zona verde ora sto facendo delle ricerche con un geometra e per ero non ho trovato nessun vincolo anzi recentemente il confinante di questo terreno a fatto quello che voglio fare io per cui penso di non avere nessun problema in futuro anche se prima di comprare il terreno voglio controllare bene visto che molto volte mi sono trovato non terreni dove c'era di mezzo la curia ,chi e geometra sa ha cosa mi riferisco.


12/12/2010, 15:35
Profilo

Iscritto il: 11/05/2019, 7:16
Messaggi: 4
Località: Genova e Gavi
Rispondi citando
Buongiorno, anche io avrei una domanda simile: sto valutando l'acquisto di una casa dotata di un terreno di ca 5000 mq in località Cadepiaggio/Carlona Gavi(Al). Attualmente l'intera area è ricoperta di bosco e sterpaglie. La classificazione catastale del suddetto è in particelle a seminativo, a pascolo/cespuglio e a vigneto. Tale classificazione risale al 2017.

La domanda che vorrei rivolgerVi è se sia ancora possibile ripulire e riavviare l'area a seminativo e frutteto, e se sì, quale procedura si renda necessaria.

Inoltre, conscio della ingenuità della domanda, mi chiedevo se fosse o meno antieconomica una tale operazione per coltivazioni con finalità di uso privato.

Restando in attesa di un Vostro cortese cenno di riscontro, ringrazio anticipatamente e porgo i miei migliori saluti,


11/05/2019, 7:56
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 12 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy