Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 19/07/2018, 17:20




Rispondi all’argomento  [ 12 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Nuovi nuclei direttamente in arnia 
Autore Messaggio

Iscritto il: 13/04/2017, 16:03
Messaggi: 10
Rispondi citando
Ciao,
ho provato a cercare nel forum ma non ho trovato pareri in merito.

Parlando di divisione famiglia fra non molto in ottica di avere nuclei e fare trattamenti antivarroa, senza spostare nuclei in altro apiario invertendo posizione arnie come già ampiamente discusso in altri posto, qualcuno ha provato a fare tutto ciò senza l'utilizzo di arniette polistirolo ma creando nucleo direttamente in arnia?

Grazie


14/06/2017, 17:42
Profilo

Iscritto il: 17/04/2010, 20:01
Messaggi: 2229
Formazione: perito industriale
Rispondi citando
I nuclei che servono all' apiario li metto direttamente nelle arnie normali, non avrebbe senso travasarli dopo la fecondazione, altra storia è se i nuclei servono per la vendita o per portarli in stazioni di fecondazione.
Per dividere famiglie e fare nuovi nuclei le famiglie devono avere una popolazione di varroa accettabile, in questo periodo non è facile, l' anno scorso al 5 luglio ho perso 3 famiglie divorate dalla varroa.
Ninno


14/06/2017, 21:25
Profilo

Iscritto il: 23/09/2015, 16:39
Messaggi: 14
Rispondi citando
Salve,
potrebbe essere fattibile (a fine raccolto ovviamente e senza melari) fare il blocco di covata, una volta passati i 21 giorni trattamento con ossalico gocciolato e divisione famiglia con inserimento regina in quella orfana?
Il discorso arnia o portasciami come diceva Ninno è solo una questione di comodità per eventuale spostamento.
Grazie!


30/06/2017, 10:30
Profilo
Sez. Api
Sez. Api
Avatar utente

Iscritto il: 07/04/2010, 20:30
Messaggi: 3705
Località: Cisterna di Latina
Rispondi citando
Mi sembra un'operazione troppo rischiosa. Il blocco di covata implica l'interruzione del ricambio generazionale, quindi un indebolimento della famiglia, in più, la ripresa post blocco è fortemente condizionata dalla presenza di nettare e polline in natura, fattore di rischio per una famiglia forte, figuriamoci per una dimezzata.
Se l'intento è moltiplicare le famiglie, potresti provare con l'asportazione della covata opercolata, fermo restando che i nuclei risultanti avranno bisogno anch'essi di un buon pascolo per crescere.

_________________
http://www.agraria.org/apicoltura.htm - Atlante di Apicoltura

Il Grande Fratello non ci osserva. Il Grande Fratello canta e balla. Tira fuori conigli dal cappello... (Chuck Palahniuk)


30/06/2017, 22:44
Profilo

Iscritto il: 23/09/2015, 16:39
Messaggi: 14
Rispondi citando
Grazie Obombo!
Si l'idea era quella di aumentare le famiglie...ma volevo spezzare famiglie gia pulite dalla varroa! L'idea era di arrivare a fine blocco intorno alla fine di agosto, inserire le nuove regine nelle famiglie orfane e nutrire poco ma spesso tutto! Nella mia zona le temperature rimangono accettabili fino ad Ottobre...pensi sia comunque un rischio? Non fare un blocco di covata e trattamento a fine stagione mi sembra un rischio troppo grosso da correre! Cosa mi consigli?


02/07/2017, 1:15
Profilo
Sez. Api
Sez. Api
Avatar utente

Iscritto il: 07/04/2010, 20:30
Messaggi: 3705
Località: Cisterna di Latina
Rispondi citando
L'asportazione della covata opercolata come tecnica di lotta alla varroa prevede la formazione di nuclei con telaini di sola covata opercolata e poche api adulte, che vanno spostati per evitare la reinfestazione. Il trattamento delle famiglie che hanno subito l'asportazione si fa subito con il gocciolato mentre i nuclei, dove verrà inserita una cella reale, oppure una regina in gabbietta ma in un secondo tempo, saranno trattati quando tutta la covata sarà sfarfallata.
Fermo restando la necessità di avere fonti nettarifere e, più che altro, pollinifere in natura per garantire lo sviluppo delle famiglie.

_________________
http://www.agraria.org/apicoltura.htm - Atlante di Apicoltura

Il Grande Fratello non ci osserva. Il Grande Fratello canta e balla. Tira fuori conigli dal cappello... (Chuck Palahniuk)


04/07/2017, 0:09
Profilo

Iscritto il: 23/09/2015, 16:39
Messaggi: 14
Rispondi citando
Grazie!
...ma inserire una nuova regina una volta che tutta la covata opercolata è sfarfallata...implica che nel frattempo le api ne hanno fatta una nuova da se...
Quindi dovrei togliere quella ed inserire quella nuova acquistata e selezionata.


05/07/2017, 12:08
Profilo

Iscritto il: 27/07/2012, 22:48
Messaggi: 419
Località: Verona
Formazione: faidateoffgrid
Rispondi citando
Se tu hai fatto un nucleo con sola covata opercolata e poche api adulte, la regina non se la fanno.
Soprattutto perché manca la cosa essenziale ossia la covata appena deposta.
Quindi tu fai sfarfallare la covata, tratti con ossalico gocciolato e poi inserisci regina così ricomincerà a deporre.
Però attenzione perché se la regina mi va in deposizione in periodo di magra, di nettare e polline, può succedere che il nucleo arriva debole all'inverno e ti muore quindi calcola bene i tempi.
Ciao
SG


05/07/2017, 14:59
Profilo

Iscritto il: 23/09/2015, 16:39
Messaggi: 14
Rispondi citando
Grazie!
...comunque i telaini con sola covata opercolati e zero uova sono un po' rari...o meglio...ci sono, ma nell'ipotesi in cui io devo togliere tutta la covata completamente...delle uova ci sono sicuramente!!! Comunque penso che la soluzione sia fare un nuovo nucleo prelevando la covata e poche api, aspettare che sfarfalli tutta per trattare ed inserire la nuova regina...e nel frattempo togliere le eventuali celle reali!
Grazie di cuore per i preziosi consigli!


07/07/2017, 7:14
Profilo

Iscritto il: 12/05/2012, 13:37
Messaggi: 59
Località: bergamo
Rispondi citando
Uppo questo post per chiedere un aiuto.
Vorrei allargare im mio apiario (ora ho 3 arnie) e verso fine luglio, quando tolglie i melari,un mio amico dividerebbe in due le sue famiglie dandomi alcuni nuclei "orfani" a cui io dovrei aggiungere la regina e trattare per la varroa.
Essendo al nord a 800m slm come trattamento vorrei fare apivar + timolo evitando cosi un blocco covata visto che la ripresa lo scorso anno è risultata difficoltosa anche con il nutrimento.
ora la domanda quando inserire la regina?
-Subito, attendere una settimana per l'accettazione e poi iniziare i trattamente
-subito e iniziare in contemporanea i trattamenti
-iniziare i trattamenti e inserire la regina dopo una settimana?

Il dubbio mi viene dal fatto che il timolo agita le api ma qualcuno sostiene che essendoci forte odore sono portate ad accettare una nuova regina senza troppo problemi


14/06/2018, 15:32
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 12 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy