Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 23/06/2021, 21:03




Rispondi all’argomento  [ 11 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Api aggressive 
Autore Messaggio

Iscritto il: 23/03/2019, 10:52
Messaggi: 141
Località: Sardegna
Rispondi citando
Buongiorno,
L'anno scorso ho messo le mie api in un angolo dell'orto che abbiamo dietro casa, non abbiamo mai avuto problemi, quest'anno sono diventate molto aggressive, sbattevano in testa a mio padre distante una 50ina di metri dalle arnie mentre Fresava col coltivatore (lo scorso anno lo faceva a una ventina di metri e non aveva problemi)
Sto già effettuando la sostituzione della regina nell'alveare più aggressivo
Vorrei mettere un telo ombreggiante frontalmente alle arnie per far alzare la traiettoria di volo
A che distanza dalle arnie la devo mettere? Bastano 2 metri?


09/03/2021, 9:07
Profilo

Iscritto il: 11/01/2021, 11:47
Messaggi: 38
Località: Brescia
Rispondi citando
In alcuni casi di aggressività il cambio della regina può aiutare, ma non è una soluzione ottimale.. innanzitutto serve tempo perchè deve avvenire il cambio di tutte le api già nate e aggressive odiernamente.. orfanizzare e reinserire in una famiglia "cattiva" a volte non va immediatamente a buon fine, proprio per il carattere poco propenso.. tuttavia prima bisognerebbe capire il fattore scatenante..

è un fattore "genetico" o "esterno"? è un aggressività protratta nel tempo o và a periodi alterni? si presenta anche quando la famiglia è poco numerosa? ti lascia lavorare o è divenuta estremamente intrattabile? ;)

in un apiario ho messo anche io la rete ombreggiante a tre metri circa e le api riescono a volare benissimo comunque.. :)


09/03/2021, 14:32
Profilo

Iscritto il: 23/03/2019, 10:52
Messaggi: 141
Località: Sardegna
Rispondi citando
L'anno scorso era meno popolate e tranquille (erano un nucleo a fine aprile), ora sono diventate intrattabili, per ogni telaino almeno un centinaio esce fuori e la finisco con la tuta ricoperta di api, mi rimangono dietro per circa 200 metri
Il mio errore è stato lo scorso anno, quando a settembre facevano celle reali per la sostituzione della regina e io le distruggevo (ignorantemente pensavo a una sciamatura)


09/03/2021, 20:34
Profilo

Iscritto il: 06/09/2018, 15:50
Messaggi: 135
Rispondi citando
Andrea97TI ha scritto:
Il mio errore è stato lo scorso anno, quando a settembre facevano celle reali per la sostituzione della regina e io le distruggevo (ignorantemente pensavo a una sciamatura)

Non escluderei che lo fosse davvero, dalle mie parti è quasi normale formare nuclei a fine agosto - inizio settembre.
In ogni caso, anche i nostri "movimenti" nelle arnie molto spesso sono causa di aggressività ingiustificata.
O anche come sono costruite le arnie... per esempio, bisogna controllare che spazio c'è sotto le alette dei telai quando sono appoggiati sul distanziatore.
Se è meno di 4 o 5 mm può provocare la morte di molte api quando si reinseriscono i telai dopo il controllo.
Le api schiacciate ne richiameranno subito altre che affolleranno la zona, rendendo sempre più difficile non schiacciare api.
E il fumo, quando sono agitate... serve a poco, e spesso aggrava l'aggressività.
Io sto sollevando tutti i distanziatori per avere almeno 5 mm, oltre a schiacciare molte api in meno l'ambiente è anche più pulito perchè se l'ape passa, NON tappa con la propoli, rendendo l'estrazione dei telai più semplice.
Ovviamente devi verificare SE puoi limitarti ad alzare i distanziatori, tra telaio e coprifavo devono rimanere sempre ALMENO 5 mm, oppure "scavare" se questo spazio non c'è.


11/03/2021, 8:56
Profilo

Iscritto il: 23/03/2019, 10:52
Messaggi: 141
Località: Sardegna
Rispondi citando
Le Api sono in un arnia da 12 favi, il fondo l'ho costruito io, e, per dare più spazio al via e vai di bottinatrici, l'ho fatto alto più di un centimetro, addirittura vicino alla porticina ci sono due centimetri
Per farti capire la situazione, appena mi avvicino all'apiaro, già a una decina di metri arrivano e cercano di pungermi in faccia (ho la maschera ovviamente), appena apro e metto il melario sopra il coprifavo rovesciato, le api del melario escono da giù (lascio il copeifavo sopra il melario) e mi attaccano, poi, anche se sbuffo sul nido prima di togliere l'escludi regina, appena lo tolgo mi attaccano in massa (senza schiacciarne alcuna), se poi durante la visita capita di schiacciarne una, succede il finimondo


11/03/2021, 9:23
Profilo

Iscritto il: 06/09/2018, 15:50
Messaggi: 135
Rispondi citando
Lo "spazio in più" di cui parlavo è da tutt'altra parte, quello in verde, per intenderci.


Allegati:
spazio alette.jpg
spazio alette.jpg [ 27.29 KiB | Osservato 227 volte ]
11/03/2021, 9:50
Profilo

Iscritto il: 23/03/2019, 10:52
Messaggi: 141
Località: Sardegna
Rispondi citando
Non ho letto "le alette" dopo il sotto ahhahaha errore mio
No, faccio sempre attenzione, uso la pinza e cerco di sollevare il più cautamente possibile


11/03/2021, 11:04
Profilo

Iscritto il: 23/03/2019, 10:52
Messaggi: 141
Località: Sardegna
Rispondi citando
E comunque anche io li ho rialzati i distanziatori, proprio per questo motivo


11/03/2021, 11:38
Profilo

Iscritto il: 11/01/2021, 11:47
Messaggi: 38
Località: Brescia
Rispondi citando
I distanziatori non incidono sull aggressività della famiglia.. certo è bene schiacciarne il minor numero possibile, ed è una modifica ottima direi, ma non ha alcunchè da spartire con il "carattere" della famiglia..

Cè da capire se è un aggressività "perenne & ingestibile" , o se si tratta aggressività "nella media & momentanea" ; infatti certe fioriture (castagno per esempio) rendono più "nervose" le api, così come tralicci della corrente, vibrazioni di motori come appunto macchinari da lavoro ecc.. è normale in questo settore, sono animali e reagiscono a determinati stimoli, quindi cè da "imparare" a gestire quest agressività che fa parte tuttavia dell animale.. un certo tasso di aggressività è normale in apicoltura ed è tollerabile , tutt altro discorso se invece è divenuta un aggressività tale da non poterci più mettere le mani, tale da richiedere l intervento di un "professionista" , allora è tutt altro discorso..

conta molto anche la gestione annuale dell apiario.. api tormentate dal trambusto sviluppano un aggressività mediamente più alta, ma non è il finimondo, è normale..

anomalo è vedersi sviluppare una caratterisca che và "troppo oltre", al punto da rendersi un pericolo vero per chi è nei paraggi..

:)


11/03/2021, 16:21
Profilo

Iscritto il: 06/09/2018, 15:50
Messaggi: 135
Rispondi citando
IlGruccione ha scritto:
I distanziatori non incidono sull aggressività della famiglia..

I distanziatori in quanto tali no, ma tra ammazzarne a decine ogni 5 giorni per qualche settimana (controllo celle) a nessuna o forse un paio (grazie a questa modifica) ti assicuro che la famiglia diventa più tranquilla e gestibile.
Ma può anche essere stato un caso che dopo la modifica le famiglie aggressive siano diventate più docili.
Di sicuro l'ambiente è più pulito! :)


11/03/2021, 18:32
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 11 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy