Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 18/06/2021, 5:53




Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 
Info inizio nuova attività 
Autore Messaggio

Iscritto il: 30/12/2010, 16:38
Messaggi: 155
Località: genova
Rispondi citando
Buongiorno a tutti, scrivo dalla provincia di Genova; , insieme a 3 amici abbiamo trovato un’occasione , una grossa ex azienda agricola con una bella casa padronale dalla quale farci uscire 4 appartamenti nei quali andare a vivere, con circa 8 ettari di terreno terrazzato annesso più stalla fienile e serre.
Stiamo valutando L acquisto , ci spaventa un po’ la conformazione del terreno che essendo ripido determina una costante manutenzione e comunque il rischio frane è sempre in agguato .
Le fasce sono accessibili con un trattore , ci sarebbero anche spazi più pianeggianti da destinare a agricampeggio e pascolo .
Siamo tutti lavoratori dipendenti , chi fa giornata , chi turni , chi è imbarcato e fa un mese qua e uno via.
Quello che vorremo fare sarebbe , una volta ottenute le quote , piantumare vitigno ( la zona è doc attualmente incolta ma pulita ), ospitalità b&b, degustazioni e un agricampeggio . Piu qualche animale al pascolo e il miele che gia’ uno di noi produce.
Vi chiedo qualche consiglio sull’argomento , a partire da come funziona la tassazione per una azienda agricola formata da più lavoratori dipendenti , alle autorizzazioni che ci vorranno .
Le case sarà conveniente acquistarle come prime case ?i terreni , stalle e edifici connessi al terreno saranno da intestare all’azienda? Diventeremo schiavi del lavoro o riusciremo secondo voi a arrotondare impegnandoci il giusto ?
L imu e la tari saranno più convenienti se la proprietà È L azienda agricola ?
Per fare quello che vogliamo è indispensabile oltre ad aprire azienda agricola anche aprire agriturismo ?
Grazie mille per le risposte , scusatemi ma mi sto avvicinando a questo mondo solo adesso


07/05/2021, 1:29
Profilo
Sez. Sviluppo Rurale
Sez. Sviluppo Rurale
Avatar utente

Iscritto il: 22/03/2012, 17:33
Messaggi: 788
Località: Teramo
Rispondi citando
luasso ha scritto:
Buongiorno a tutti, scrivo dalla provincia di Genova; , insieme a 3 amici abbiamo trovato un’occasione , una grossa ex azienda agricola con una bella casa padronale dalla quale farci uscire 4 appartamenti nei quali andare a vivere, con circa 8 ettari di terreno terrazzato annesso più stalla fienile e serre.
Stiamo valutando L acquisto , ci spaventa un po’ la conformazione del terreno che essendo ripido determina una costante manutenzione e comunque il rischio frane è sempre in agguato .
Le fasce sono accessibili con un trattore , ci sarebbero anche spazi più pianeggianti da destinare a agricampeggio e pascolo .
Siamo tutti lavoratori dipendenti , chi fa giornata , chi turni , chi è imbarcato e fa un mese qua e uno via.
Quello che vorremo fare sarebbe , una volta ottenute le quote , piantumare vitigno ( la zona è doc attualmente incolta ma pulita ), ospitalità b&b, degustazioni e un agricampeggio . Piu qualche animale al pascolo e il miele che gia’ uno di noi produce.
Vi chiedo qualche consiglio sull’argomento , a partire da come funziona la tassazione per una azienda agricola formata da più lavoratori dipendenti , alle autorizzazioni che ci vorranno .
Le case sarà conveniente acquistarle come prime case ?i terreni , stalle e edifici connessi al terreno saranno da intestare all’azienda? Diventeremo schiavi del lavoro o riusciremo secondo voi a arrotondare impegnandoci il giusto ?
L imu e la tari saranno più convenienti se la proprietà È L azienda agricola ?
Per fare quello che vogliamo è indispensabile oltre ad aprire azienda agricola anche aprire agriturismo ?
Grazie mille per le risposte , scusatemi ma mi sto avvicinando a questo mondo solo adesso


Essendo in quattro vi consiglio una società, così almeno non nascono dispute sul singolo valore delle case, inoltre permetterebbe di usufruire delle agevolazioni per le aziende agricole che acquistano terreni e immobili, tra le altre la gfaranzia diretta fino all'80% (su un massimale di € 2.000.000) da parte di Ismea iun modo di allegerire le garanzie a vostro carico. I Costi di una socuetà? dipende dalla forma che si sceglie, tranne che poer la tassazione vi consiglio non quella ordinaria ma quella 2classica" per le aziende agricole, dove l'IRPEF viene calcolato sul valore dei terreni (tassazione agevolata) e l'IVA invece col normale regime Dare/Avere in modo da potere usufruire del crerdito IVA derivante dalle ristrutturazione aziendale (miglioramenti fondiari, ristyrutturazioni abitazioni, etc) da portare in compensazione con le tasse e i contributi oltre a rimanere la possibilità di richiedere a rimborso tuitto o parte del credito IVA. Insomma le possibilità sono tante, bisogna solo avere le idee chiare

_________________
L'esperienza è il tipo di insegnante più difficile. Prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione. (O. Wilde)
https://stores.streetlib.com/it/agr-francesco-zenobi/nozioni-di-marketing-per-le-aziende-agrituristiche


07/05/2021, 12:57
Profilo

Iscritto il: 30/12/2010, 16:38
Messaggi: 155
Località: genova
Rispondi citando
Pensavamo di frazionare per avere maggior facilità a rivendere in caso di imprevisti . metti che succede qualsiasi cosa vendi un appartamento e ci rifaremo parzialmente dell investimento iniziale .
Quale è’ la figura giusta per chiedere questi consigli ? Coldiretti ? Magari un commercialista consigliato da loro ?


07/05/2021, 21:43
Profilo
Sez. Sviluppo Rurale
Sez. Sviluppo Rurale
Avatar utente

Iscritto il: 22/03/2012, 17:33
Messaggi: 788
Località: Teramo
Rispondi citando
luasso ha scritto:
Pensavamo di frazionare per avere maggior facilità a rivendere in caso di imprevisti . metti che succede qualsiasi cosa vendi un appartamento e ci rifaremo parzialmente dell investimento iniziale .
Quale è’ la figura giusta per chiedere questi consigli ? Coldiretti ? Magari un commercialista consigliato da loro ?


Col frazionamento sminuisci il valore complessivo dell'azienda rendendola più soggetta a operazioni di "aggressione" da parte di terzi qualora ci fossero problemi, quello che asserisci tu , la possibilità di rivendere un appartamento anche in caso di società lo puoi sempre fare, anzi è più semplice perchè la gestione è unica, immagina che comprate divisi e l'azienda ha problemi, come si decide chi vende? a quanto? e gli altri perchè non devono vendere? Il mio consiglio da tecnico? parlate con un commercialista e un avvocato indipendenti (sceglieteli voi, non gli altri per voi) per scegliere la tipologia di società da fare conoscendo pro e contro. Oltretutto facendo una società, ad esempio srl, in caso di "problemi" il rischio personale di ogni singolo socio sarebbe del tutto irrilevante poichè i patrimoni preesistenti sarebbero salvi, in caso di acquisti singoli come impresa individuale metterebbe in gioco la totalità dei patrimoni preesistenti di voi quattro.

_________________
L'esperienza è il tipo di insegnante più difficile. Prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione. (O. Wilde)
https://stores.streetlib.com/it/agr-francesco-zenobi/nozioni-di-marketing-per-le-aziende-agrituristiche


08/05/2021, 8:19
Profilo

Iscritto il: 30/12/2010, 16:38
Messaggi: 155
Località: genova
Rispondi citando
Lo farò sicuramente , grazie


08/05/2021, 11:20
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 5 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy