Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 25/02/2020, 11:34




Rispondi all’argomento  [ 12 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Da annesso agricolo a agriturismo 
Autore Messaggio

Iscritto il: 07/02/2020, 15:00
Messaggi: 5
Rispondi citando
Salve a tutti,

spiego la situazione, cercherò di essere riassuntiva:

Mio padre ha un annesso agricolo, esistente prima del 1967, con registrazione al catasto in C2 nel 2010, è di 56 metri utili, con bagno, camino perché esistente al momento dell'acquisto 1997.
Terreno 3000 metri.

Io, ho un casolare con quasi 5 ettari di terreno (seminativo/uliveto vigneto/boschivo minima parte).

Ho intenzione di aprire una azienda agricola prendendo in affitto il terreno e l'annesso di mio padre e trasformando il suo annesso ad uso agrituristico.

Le domande sono le seguenti:

1) Può un annesso agricolo essere usato per questo scopo?

2) Se si, sarebbe possibile ampliare questo annesso senza però cambiare la destinazione d’uso visto che il piano regolatore non lo permette?

3) Ci troviamo in umbria
Ho trovato questo, può ritenersi corretto?

https://www.agriturismo.it/it/extra/apr ... umbria-507

Strutture da utilizzare: è possibile utilizzare esclusivamente strutture esistenti al 4 settembre 1997, ovvero all’approvazione della legge regionale sulla disciplina delle attività agrituristiche. Nello specifico si possono utilizzare:
1. I locali siti nell’abitazione dell’imprenditore ubicata nel fondo agricolo;
2. Gli edifici o parti di essi ubicati nel fondo e non più necessari alla conduzione agricola;
3. Gli annessi in muratura non più necessari alla conduzione agricola;
4. Se il fondo ne è sprovvisto, si possono utilizzare gli edifici adibiti ad abitazione dell’imprenditore agricolo purché situati in zone di prevalente interesse agrituristico (zone definite dall’articolo 5 della legge regionale) e i terreni ricadano nello stesso Comune del fondo o in quelli di un Comune limitrofo.
Restauro: è possibile, purché vengano rispettate le caratteristiche architettoniche degli edifici e utilizzati materiali analoghi agli originali, per mantenere l’aspetto tipico delle costruzioni rurali umbre.

Stando all'articolo sembra che si possa usare l'annesso come agriturismo, che siano permessi lavori di ristrutturazione a tale scopo ma non sia possibile fare ampliamenti o quanto meno non lo esplicita.

Chiedo scusa ma la situazione è un po ingarbugliata e io sono nuova in questo settore :)
Grazie di cuore a chi vorrà rispondermi


10/02/2020, 9:23
Profilo
Sez. Sviluppo Rurale
Sez. Sviluppo Rurale

Iscritto il: 22/03/2012, 17:33
Messaggi: 687
Località: Teramo
Rispondi citando
Simo2207 ha scritto:
Salve a tutti,

spiego la situazione, cercherò di essere riassuntiva:

Mio padre ha un annesso agricolo, esistente prima del 1967, con registrazione al catasto in C2 nel 2010, è di 56 metri utili, con bagno, camino perché esistente al momento dell'acquisto 1997.
Terreno 3000 metri.

Io, ho un casolare con quasi 5 ettari di terreno (seminativo/uliveto vigneto/boschivo minima parte).

Ho intenzione di aprire una azienda agricola prendendo in affitto il terreno e l'annesso di mio padre e trasformando il suo annesso ad uso agrituristico.

Le domande sono le seguenti:

1) Può un annesso agricolo essere usato per questo scopo?

2) Se si, sarebbe possibile ampliare questo annesso senza però cambiare la destinazione d’uso visto che il piano regolatore non lo permette?

3) Ci troviamo in umbria
Ho trovato questo, può ritenersi corretto?

https://www.agriturismo.it/it/extra/apr ... umbria-507" target="_blank

Strutture da utilizzare: è possibile utilizzare esclusivamente strutture esistenti al 4 settembre 1997, ovvero all’approvazione della legge regionale sulla disciplina delle attività agrituristiche. Nello specifico si possono utilizzare:
1. I locali siti nell’abitazione dell’imprenditore ubicata nel fondo agricolo;
2. Gli edifici o parti di essi ubicati nel fondo e non più necessari alla conduzione agricola;
3. Gli annessi in muratura non più necessari alla conduzione agricola;
4. Se il fondo ne è sprovvisto, si possono utilizzare gli edifici adibiti ad abitazione dell’imprenditore agricolo purché situati in zone di prevalente interesse agrituristico (zone definite dall’articolo 5 della legge regionale) e i terreni ricadano nello stesso Comune del fondo o in quelli di un Comune limitrofo.
Restauro: è possibile, purché vengano rispettate le caratteristiche architettoniche degli edifici e utilizzati materiali analoghi agli originali, per mantenere l’aspetto tipico delle costruzioni rurali umbre.

Stando all'articolo sembra che si possa usare l'annesso come agriturismo, che siano permessi lavori di ristrutturazione a tale scopo ma non sia possibile fare ampliamenti o quanto meno non lo esplicita.

Chiedo scusa ma la situazione è un po ingarbugliata e io sono nuova in questo settore :)
Grazie di cuore a chi vorrà rispondermi


Risposta alla domanda n 1: si
Risposta alla domanda n 2: si presentando un progetto per il rilascio del permesso a costruire e alla ASL per i requisiti igienico sanitari

_________________
L'esperienza è il tipo di insegnante più difficile. Prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione. (O. Wilde)
https://stores.streetlib.com/it/agr-francesco-zenobi/nozioni-di-marketing-per-le-aziende-agrituristiche


10/02/2020, 21:45
Profilo

Iscritto il: 07/02/2020, 15:00
Messaggi: 5
Rispondi citando
Intanto grazie mille per la risposta.

Solo una precisazione che forze non era chiara nel mio messaggio, i due terreni (quello mio e quello di mio padre) distano tra di loro 15 km circa e ricadono in due comuni diversi.

Questo secondo lei può cambiare le cose?

Grazie
Simona


11/02/2020, 9:33
Profilo
Sez. Sviluppo Rurale
Sez. Sviluppo Rurale

Iscritto il: 22/03/2012, 17:33
Messaggi: 687
Località: Teramo
Rispondi citando
Simo2207 ha scritto:
Intanto grazie mille per la risposta.

Solo una precisazione che forze non era chiara nel mio messaggio, i due terreni (quello mio e quello di mio padre) distano tra di loro 15 km circa e ricadono in due comuni diversi.

Questo secondo lei può cambiare le cose?

Grazie
Simona


no, comunque mi riservo di controllare la normativa regionale e aggiornarla

_________________
L'esperienza è il tipo di insegnante più difficile. Prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione. (O. Wilde)
https://stores.streetlib.com/it/agr-francesco-zenobi/nozioni-di-marketing-per-le-aziende-agrituristiche


11/02/2020, 20:06
Profilo

Iscritto il: 07/02/2020, 15:00
Messaggi: 5
Rispondi citando
Cercherò anche io, intanto grazie ancora, se sò qualcosa aggiorno il post così magari potrà essere utile ad altri :)


12/02/2020, 10:02
Profilo
Connesso
Avatar utente

Iscritto il: 08/01/2020, 14:31
Messaggi: 10
Località: Livorno
Rispondi citando
L'argomento è interessante ma mi pare strano che un annesso accatastato come C2 possa essere adibito ad agriturismo perché non credo che possa ottenere l'abitabilità.


12/02/2020, 11:40
Profilo

Iscritto il: 07/02/2020, 15:00
Messaggi: 5
Rispondi citando
Salve giosp,

al momento abbiamo avuto due pareri discordanti:

- un igegnere edile che ci ha detto che non è fattibile e che se fosse così tutti farebbero l'agriturismo negli annessi/magazini agricoli
- un responsabile di una nota associazione per agricoltori che invece ci ha detto di si. Facendo una azienda agricola, senza diventare IAP ne altro, potrei prendere in affitto la situazione di mio padre e usare il suo annesso agricolo come agriturismo.

nella confusione ho deciso di consultare il WEB :)

Le cose non chiare sono molte, tipo appunto la fattibilità, la possibilità di fare lavori di ristrutturazione, la possibilità di ampliamenti la dove necessari.


Stando a questo articolo sembrerebbe possibile tutto tranne l'ampliamento:

https://www.agriturismo.it/it/extra/apr ... umbria-507" target="_blank" target="_blank

Strutture da utilizzare: è possibile utilizzare esclusivamente strutture esistenti al 4 settembre 1997, ovvero all’approvazione della legge regionale sulla disciplina delle attività agrituristiche. Nello specifico si possono utilizzare:

I locali siti nell’abitazione dell’imprenditore ubicata nel fondo agricolo;
Gli edifici o parti di essi ubicati nel fondo e non più necessari alla conduzione agricola;
Gli annessi in muratura non più necessari alla conduzione agricola;
Se il fondo ne è sprovvisto, si possono utilizzare gli edifici adibiti ad abitazione dell’imprenditore agricolo purché situati in zone di prevalente interesse agrituristico (zone definite dall’articolo 5 della legge regionale) e i terreni ricadano nello stesso Comune del fondo o in quelli di un Comune limitrofo.
Restauro: è possibile, purché vengano rispettate le caratteristiche architettoniche degli edifici e utilizzati materiali analoghi agli originali, per mantenere l’aspetto tipico delle costruzioni rurali umbre.


Ovviamente tutto da confermare e/o smentire


12/02/2020, 11:54
Profilo
Connesso
Avatar utente

Iscritto il: 08/01/2020, 14:31
Messaggi: 10
Località: Livorno
Rispondi citando
Sempre preso dall'articolo che citi:

Cita:
Locali e alloggi: devono possedere i requisiti strutturali e igienico-sanitari previsti dal regolamento edilizio comunale per i locali di civile abitazione.


quindi non i C2 o per lo meno non senza cambio di destinazione urbanistica.


12/02/2020, 17:07
Profilo

Iscritto il: 07/02/2020, 15:00
Messaggi: 5
Rispondi citando
Giusta osservazione,

io però leggo una incongruenza tra il punto b) e il punto 5. dell'articolo 3 ?

Nel b) si cita "annessi in muratura" un annesso è per forza di cose un C quindi non A.




Articolo 3 – Strutture e requisiti igienico sanitari

1. Possono essere utilizzati per le attività agrituristiche i locali siti nell’abitazione dell’imprenditore agricolo ubicata nel fondo. Possono, altresì, essere utilizzati:


a) gli edifici o parti di essi ubicati nel fondo, non più necessari alla conduzione dell’azienda, contigui ad appezzamenti di terreno coltivati, classificati catastalmente, con reddito dominicale ed agrario;


b) gli annessi in muratura, non più necessari per la conduzione dell’azienda, purché destinati ad integrazione o completamento dell’attività svolta negli edifici o nei locali come sopra individuati.




5. Gli alloggi e i locali destinati all’uso agrituristico devono possedere i requisiti strutturali ed igienico-sanitari previsti dal regolamento edilizio comunale per i locali di civile abitazione, tenuto conto delle caratteristiche di ruralità degli edifici interessati.


12/02/2020, 17:38
Profilo
Sez. Sviluppo Rurale
Sez. Sviluppo Rurale

Iscritto il: 22/03/2012, 17:33
Messaggi: 687
Località: Teramo
Rispondi citando
Nella normativa edile vigente la ristrutturazione comprende anche la demolizione e ricostruzione ed è permesso l"ampliamento. Si fini della normativa regionale +legge e regolamento regionali) è possibile l'ampliamento ovviamente mantenendo i dati caratteristici e di contesto con l'ambiente circostante.
Pertanto, sì, può realizzarci l'agriturismo anche ampliando l'esistente

_________________
L'esperienza è il tipo di insegnante più difficile. Prima ti fa l'esame, poi ti spiega la lezione. (O. Wilde)
https://stores.streetlib.com/it/agr-francesco-zenobi/nozioni-di-marketing-per-le-aziende-agrituristiche


13/02/2020, 11:57
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 12 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy