Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 16/01/2017, 16:56




Rispondi all’argomento  [ 42 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
Notizie curiose e forse utili 
Autore Messaggio
Sez. Suini
Sez. Suini

Iscritto il: 02/02/2009, 19:32
Messaggi: 965
Località: MODENA ITALIA
Formazione: De-perito agrario
Rispondi citando
Notizie di cultura "maialifera..... maialiamo meno ma maialiamo meglio" per una produzione sostenibile.

USA: da una start up letame di suini come materia prima per l'asfalto
08-Lug-2016 (15 giorni fa)
Luglio 2016/USA.http://energy.gov/


Negli Stati Uniti, una start up ha sviluppando un sostituto del petrolio nella fabricazione dell'asfalto. Si tratta di un bioadesivo elaborato a partire dal letame dei suini.

La ricerca è stata realizzata assieme alla National Science Foundation (NSF) e un gruppo di studiosi dell'Università del North Caroline. Il prodotto finale è un legante appiccicoso la cui materia prima è il letame, e che andrebbe a sostituire il bitume nella produzione dell'asfalto con costi molto inferiori. Ad oggi vari test sono stati fatti con esito positivo. Ora si sta indagando sulla resistenza, durata e sopportazione alle varie temperature. Il brevetto è già stato depositato e il nome creato: PiGrid. La start up dedicata ha iniziato a raccogliere i fondi nel 2013 ed oggi i primi risultati sono stati pubblicati.



Olanda: le porcilaie del futuro sono esagonali, a zero emissioni e zero costo energetico, vedi foto esplicative...
22-Lug-2016 (ieri)
Giovedì, 14 luglio 2016/Olanda.http://www.pigbusiness.nl/


Il Ministero degli Affari Economici olandese ha supportato un progetto assieme a due aziende per una nuova concezione per gli allevamenti di suini. Nessuna emissione, energia a costo zero, tutti i rifiuti riciclati e ambiente ottimi per i suini. La porcilaia del futuro è esagonale.


Il disegno dell'allevamento è esagonale con un nucleo centrale tecnico. Dal nucleo si controllano tutte le emissioni. Gli impianti di depurazione controllano tutta l'aria in entrata ed in uscita. Il sistema di svuotamento del liquame è intelligente usando sensori di frequenza che svuotano dalle sale quando raggiunto un determinato livello. Dal liquame, il metano e l'ammoniaca vengono trasformati in calore ed elettricità. Anche l'acqua viene riciclata. Nel tetto, pannelli solari accumulano e rilasciano energia mantenendo le temperature interne costanti. La luce in entrata su tutti i reparti viene controllata mantenendo il ritmo biologico dei suini. L'aria in entrata ed in uscita è sanificata. Si cercano investitori...


23/07/2016, 21:55
Profilo
Sez. Miscellanea
Sez. Miscellanea
Avatar utente

Iscritto il: 27/07/2011, 13:09
Messaggi: 22581
Località: Camporosso
Rispondi citando
Interessante, certo che la tecnologia come la ricerca è ormai ovunque, bei risultati comunque.

Ciao

_________________
Nella vita non esistono sfide, ma solo una sfida, quella con te stesso...
La verità autentica è sempre inverosimile. Fëdor Dostoevskij


23/07/2016, 23:37
Profilo WWW
Sez. Suini
Sez. Suini

Iscritto il: 02/02/2009, 19:32
Messaggi: 965
Località: MODENA ITALIA
Formazione: De-perito agrario
Rispondi citando
E' si Jean, del maiale non si butta via niente, anche se nel caso del bitume di asfalto, devono lavorare molto per
ridurre l'odore. Mah, vedremo gli sviluppi.
saluti


24/07/2016, 1:01
Profilo
Connesso
Sez. Suini
Sez. Suini
Avatar utente

Iscritto il: 23/09/2009, 16:47
Messaggi: 6590
Località: LODI (Lombardia), vicino al PO
Formazione: laurea umanistica, esperienza in allevamento, in particolare sala parto suini
Rispondi citando
Grazie Marco per le notizie, solo che non ho trovato l'articolo specifico riguardante l'allevamento esagonale. Puoi aiutarmi? :mrgreen:

_________________
L'esperto è una persona che ha fatto in un campo molto ristretto tutti i possibili errori.(Niels Bohr)

Mors et vita duello conflixere mirando: dux vitae mortuus, regnat vivus.


24/07/2016, 8:18
Profilo
Sez. Suini
Sez. Suini

Iscritto il: 02/02/2009, 19:32
Messaggi: 965
Località: MODENA ITALIA
Formazione: De-perito agrario
Rispondi citando
Si, quando sei nel sito pigbusiness.nl\ clicca su sito alloggiamento, poi su pigbusiness affari, infine su altre notizie ti compaiono gli articoli tra cui la foto dell'allevamento, e l'articolo Carne di maiale esagonale innovativa pronto per la pratica, e li leggi tutto l'articolo.
saluti.


24/07/2016, 20:15
Profilo
Sez. Suini
Sez. Suini

Iscritto il: 02/02/2009, 19:32
Messaggi: 965
Località: MODENA ITALIA
Formazione: De-perito agrario
Rispondi citando
Un articolo dall'Inghilterra:


Risparmio al Supermercato: come i rivenditori stanno riducendo i rifiuti nella catena alimentare di maiale.

Trovare il modo di limitare lo spreco di vendita al dettaglio è stata identificata come un elemento chiave della battaglia per garantire l'approvvigionamento di cibo per la popolazione mondiale in crescita. Nella seconda di una serie di articoli, VOSP esamina ciò che i rivenditori stanno facendo per ridurre gli sprechi nella catena di fornitura di carne di maiale.

E'soprannominata la sfida del secolo. Mentre la popolazione mondiale aumenta a 9 miliardi entro il 2050, i produttori di cibo di tutto il mondo si trovano ad affrontare il compito di trovare un modo per dar loro da mangiare.

Produrre più cibo potrebbe sembrare la risposta ovvia, con gli obiettivi di aumentare la produzione alimentare del 70% è suggerito da alcuni [1] . Ma per allentare la pressione sull'uso del territorio e delle risorse naturali, una migliore utilizzazione del cibo esistente è una parte fondamentale della soluzione.

Ogni anno, circa 4 miliardi di tonnellate di cibo è prodotto a livello globale, ma un terzo di esso è sprecato [2] . Valore di $ 1 trilione (£ 767 miliardi) in termini di vendita al dettaglio, il rifiuto è un'occasione mancata per nutrire più persone, così come una causa importante di danni ambientali.

Secondo la Food and Agriculture Organization delle Nazioni Unite, tagliando gli sprechi alimentari potrebbe non solo ridurre lo sforzo sulle risorse naturali del mondo, ma anche limitare la pressione sugli agricoltori a produrre più cibo [3] . Date le alte esigenze di acqua , di energia, di alimentazione e di terra per la produzione di bestiame - così come l'elevato valore nutrizionale di proteine ​​animali - contenimento dei rifiuti di carne di maiale e di altri prodotti a base di carne è particolarmente importante.

Anche se si verifica che i rifiuti sono in ogni anello della catena del maiale, la stragrande maggioranza dei rifiuti avviene a livello dei consumatori, i rivenditori svolgono un ruolo cruciale nella riduzione dei rifiuti dal campo alla tavola.

Identificare la causa

Nel solo Regno Unito, i rivenditori sprecano circa 72.000 tonnellate di carne fresca ogni anno, più di un terzo dei quali è carne di maiale.

Il programma Rifiuti e Risorse di azione (WRAP), un'organizzazione non-profit che lavora per conto dei governi del Regno Unito per affrontare i rifiuti, dice che non c'è una sola causa dei rifiuti nel settore, ma i fattori legati alla gestione della supply, shopkeeping e le operazioni di tutte contribuiscono al problema .

Più in particolare, i rivenditori sono a identificare le promozioni, previsione della domanda e del tempo come i principali colpevoli di rifiuti [4] , con vendite di carne che cade nel Regno Unito quando il tempo è più freddo del previsto e vanifica grigliate estive [5] .

Per affrontare il problema, WRAP ha introdotto una serie di iniziative volontarie per aiutare i rivenditori a identificare dove si possono prendere impegni per ridurre i rifiuti.

In passato, i rivenditori sono stati incoraggiati a limitare il numero di promozioni offrendo prodotti di carne particolarmente fresco - che incoraggia i clienti a comprare più del necessario, con conseguente spreco di cibo a casa [6] .

L'ultima iniziativa, l'accordo Coutauld 2025, è stato lanciato lo scorso maggio e ha l'obiettivo di ridurre gli sprechi alimentari di un quinto nel prossimo decennio, contribuendo nel contempo guidare il settore alimentare le emissioni di gas serra del 20%, allo stesso tempo [7] .

Un cambiamento radicale nella produzione alimentare

Richard Swannell, direttore del WRAP di sistemi alimentari sostenibili, dice l'accordo segna una "nuova era" per l'industria alimentare, aiutando l'economia del Regno Unito Salva circa 20 miliardi di £ ($ 26 miliardi di euro) per le imprese ei consumatori [8] .

"Per salvaguardare il cibo nel Regno Unito abbiamo bisogno di un cambiamento radicale per aumentare l'alimento sostenibile e bevande di produzione, la conservazione delle risorse e combattere il cambiamento climatico", dice. "Courtauld 2025 farà questo".

Ma esattamente come possono i rivenditori affrontare la questione della riduzione dei rifiuti, in particolare nel settore delle carni suine? Precedenti studi hanno indicato ci sono diverse aree in cui i rivenditori possono fare sforzi - il primo è la shelf life dei prodotti.

Nel solo Regno Unito, i consumatori buttano via circa 6,7 miliardi di £ ($ 8.7 miliardi di dollari) di cibo e bevande ogni anno a causa di essa non viene utilizzato entro la data di scadenza, in modo da aumentare la durata del prodotto in modo tale da non compromettere la sicurezza alimentare o la qualità è una soluzione, WRAP dice [9] .

I rivenditori sono stati incoraggiati a ridisegnare confezionamento dei propri prodotti, come pure un 'occhio ai prodotti' "tempo di sosta" - la quantità di tempo che trascorrono nella catena di fornitura, prima di raggiungere i consumatori [10] .

Rivenditore ASDA dice che ha affrontato il problema, lavorando con i fornitori per riprogrammare quando il cibo viene consegnato a loro, oltre a migliorare i piani di consegna e lo sviluppo di sistemi in supermercato per ottenere prodotti di scaffale più veloce [11] .

Un altro elemento in questione shelf-life, tuttavia, è la comprensione del consumatore di quanto tempo prodotti può essere mantenuto. Periodo di validità varia enormemente tra i prodotti di carne di maiale, che vanno da 7 a 20 giorni per le salsicce, fino a un anno per i tagli di carne di maiale congelati [12] .

Per far fronte a questo, molti rivenditori hanno ora rimosso "da consumarsi preferibilmente entro" nei loro imballaggi, che sono legati alla qualità del cibo, ma hanno dimostrato di confondere i clienti [13] . Invece, sono passati a "usare da" con etichette, che indicano la data entro la quale il cibo deve essere utilizzato.

La comunicazione con i fornitori

I rapporti tra rivenditori e fornitori sono un'altra area di miglioramento. I rivenditori e processori devono prevedere forniture per assicurarsi che gli scaffali dei supermercati rimangono fornito, ma senza una corretta comunicazione, eccesso di offerta può portare a sprecare [14] .

I rivenditori sono ora incoraggiati a lavorare insieme con i processori in modo che possano lavorare per ordinare, piuttosto che fare affidamento su previsioni, aiutando con la pianificazione della produzione e la riduzione dei rifiuti [15] . Un supermercato Regno Unito, Morrisons, è andata oltre, prendendo il controllo di tutta la catena di approvvigionamento per ridurre gli sprechi (vedi caso di studio).

Adottare un approccio caritatevole

Anche con la migliore pianificazione, lavorare ancora andare a monte, in modo da trovare il modo di fare uso di cibo che altrimenti andrebbe sprecato a livello di negozio è importante.

UK rivenditore Tesco dice che è stato responsabile per gettare via 55.400 tonnellate di cibo dai propri magazzini e centri di distribuzione nel corso dell'ultimo anno. Di questi, 30.000 tonnellate avrebbero potuto essere mangiato - l'equivalente di 70 milioni di pasti [16] .

Nel tentativo di affrontare il problema, il rivenditore ha lanciato un programma per reindirizzare eccedenze alimentari a enti di beneficenza in tutto il Regno Unito. Durante una versione pilota di sei mesi del regime, i negozi Tesco hanno donato 22 tonnellate di cibo - l'equivalente di 50.000 pasti.

Entro la fine di quest'anno, il sistema vedrà 800 dei suoi grandi magazzini dare cibo che non possono più vendere a gruppi di alimenti della comunità, tutti i negozi sono tenuti a partecipare entro la fine del 2016.

divieto di rifiuti

Nel frattempo, la catena di vendita al dettaglio francese Intermarché ha condotto una campagna per ridurre i rifiuti a valle della catena di approvvigionamento, incoraggiando i clienti ad acquistare cibo "Ugly", che altrimenti verrebbero buttati via [17] .

Il governo francese sta prendendo un approccio ancora più forte, diventando il primo al mondo a introdurre una legislazione per reprimere gli sprechi alimentari all'inizio di quest'anno. Secondo le nuove leggi, i supermercati sono banditi da gettare via il cibo invenduto e devono invece donare a enti di beneficenza o per l'alimentazione animale [18] .

Attivisti francesi stanno ora mettendo pressione sulla UE per stendere norme simili in tutta Europa, con oltre 760.000 persone che hanno sottoscritto una petizione per vedere i rivenditori costretti a dare eccedenze alimentari in beneficenza [19] .

"Non possiamo sederci", afferma l'eurodeputato francese Angélique Delahaye, che sta aiutando a guidare la campagna. "Questo è il primo passo nella lotta contro lo spreco alimentare in Europa."




Caso studio: Prendendo il controllo della catena di fornitura

Invece di acquistare tagli di carne,il distributore britannico Morrisons ha fatto un passo ulteriore: Si acquista il maiale, non la Braciola di maiale.

Come parte della sua catena di fornitura fresca di carne, il supermercato acquista 16.000 maiali ogni settimana e utilizza ogni singolo taglio di carne.

"Una volta che abbiamo la provenienza del nostro bestiame, li trasportiamo ad uno dei nostri tre macelli Morrisons di proprietà", dice Morrisons nei suoi orientamenti sulla riduzione dei rifiuti [20] .

"I grandi tagli di carne vengono trasportate dal macello al negozio, dove uno dei nostri 1.000 macellai in negozio sarà a preparare tagli esattamente come il cliente li vuole."

L'approccio significa che i clienti possono ottenere porzioni singole di taluni tipi di carne fresca, contribuendo a ridurre i rifiuti di taglio a casa. Un altro vantaggio è che il rivenditore può reagire rapidamente ai cambiamenti nella domanda dei clienti, contribuendo a limitare i rifiuti in negozio.





[1] http://www.fao.org/news/story/en/item/35571/icode/" target="_blank [2] http://www.fao.org/save-food/resources/keyfindings/en/" target="_blank [3] http://www.fao.org/docrep/018/i3347e/i3347e.pdf" target="_blank [4] http://www.wrap.org.uk/sites/files/wrap ... ce_Map.pdf" target="_blank [5] http://meatinfo.co.uk/news/fullstory.ph ... sales.html" target="_blank [6] http://www.telegraph.co.uk/finance/pers ... -year.html" target="_blank [7] http://www.wrap.org.uk/content/courtaul ... -and-drink" target="_blank [8] http://www.wrap.org.uk/content/courtaul ... -and-drink" target="_blank [9] http://www.wrap.org.uk/sites/files/wrap ... &%20frozen" target="_blank)%20v1.pdf [10] http://www.wrap.org.uk/sites/files/wrap ... &%20frozen" target="_blank)%20v1.pdf [11] http://www.igd.com/Research/Supply-chai ... ngage/Asda" target="_blank—Faster-fresh/ [12] http://www.wrap.org.uk/sites/files/wrap ... ce_Map.pdf" target="_blank [13] http://www.approvedfood.co.uk/page?name ... fore-dates" target="_blank [14] http://www.wrap.org.uk/sites/files/wrap ... ce_Map.pdf" target="_blank [15] ibid [16] http://www.huffingtonpost.co.uk/2016/03 ... 37260.html" target="_blank [17] http://itm.marcelww.com/inglorious/" target="_blank [18] https://www.theguardian.com/world/2016/ ... permarkets" target="_blank [19] https://www.change.org/p/mettons-fin-au-g" target="_blankâchis-alimentaire-en-europe-stopfoodwaste?source_location=trending_petitions_home_page&algorithm=curated_trending [20] http://your.morrisons.com/Documents/Gre ... _Draft.pdf" target="_blank


24/07/2016, 20:32
Profilo
Sez. Suini
Sez. Suini

Iscritto il: 02/02/2009, 19:32
Messaggi: 965
Località: MODENA ITALIA
Formazione: De-perito agrario
Rispondi citando
Italia-Università di Milano:

Nasce il Laboratorio di Benessere animale, Etologia applicata e Produzioni sostenibili

Lunedì, 18 luglio 2016/Italia.http://www.veterinariapreventiva.it/


Ad aprile è stata ufficialmente approvata la costituzione del Laboratorio di Benessere animale, Etologia applicata e Produzioni sostenibili presso l'Università di Milano. Il laboratorio si occupa del benessere degli animali di interesse zootecnico e da compagnia,delle produzioni animali in relazione all’ambiente (sostenibilità ambientale-economica-sociale, biodiversità, supporto alle popolazioni locali) e alla fauna selvatica (interazione animali domestici-selvatici, impatto della predazione, influenza dell’uomo, adattamento alla cattività, interazioni sociali, arricchimento ambientale).

Il benessere degli animali è da sempre la priorità del Laboratorio che, in qualità di capofila o di partner di progetti nazionali e internazionali e grazie anche alle numerose collaborazioni, ha contribuito allo sviluppo di indicatori e protocolli di valutazione del benessere animale, linee guida, applicazioni per semplificare la raccolta dei dati in allevamento. Il gruppo ha inoltre prodotto libri e pubblicazioni scientifiche, video, eventi divulgativi, seminari e workshop per diffondere i risultati della ricerca e facilitarne l’utilizzo in campo (vedi sezione multimedia) come metodi e protocolli innovativi per valutare il dolore e benessere nelle capre, pecore, cavalli, asini e tacchini (app disponibili sul sito) nell'ambito del Progetto Europeo AWIN (Animal welfare indicators)

Il Laboratorio è referente per UNIMI all’interno dell’UFAW University LINKS Scheme, il network internazionale di università che si occupano di tematiche inerenti il benessere animale. UNIMI è l’unico Ateneo in Italia ad essere stato inserito nel Link.

E’ promotore di iniziative di formazione post-laurea, prima fra tutte la Scuola di Specializzazione in Etologia applicata e Benessere animale e ha attivato numerosi Corsi di Perfezionamento sulle tematiche dell’etologia e della medicina comportamentale, della gestione e del benessere degli animali, dell’interazione uomo-animale, ma anche delle produzioni animali e della cooperazione allo sviluppo. Il Laboratorio, unico in Italia, ospita programmi di residency per preparare il medico veterinario all’ottenimento del Diploma ECAWBM (European College Animal Welfare and Behavioural Medicine). Nell’ambito delle iniziative formative vengono organizzati anche corsi per operatori del settore (veterinari, tecnici, allevatori, ecc.), con lezioni frontali dinamiche e interattive ed esercitazioni pratiche in campo.


24/07/2016, 20:39
Profilo
Sez. Miscellanea
Sez. Miscellanea
Avatar utente

Iscritto il: 27/07/2011, 13:09
Messaggi: 22581
Località: Camporosso
Rispondi citando
milli ha scritto:
Grazie Marco per le notizie, solo che non ho trovato l'articolo specifico riguardante l'allevamento esagonale. Puoi aiutarmi? :mrgreen:


Qui Milli:

http://www.pigbusiness.nl/huisvesting/nieuws/4899/vernieuwende-zeshoekige-vleesvarkensstal-praktijkrijp

Se non capisci incolla l'indirizzo qui sopra in google traduttore.

;)

_________________
Nella vita non esistono sfide, ma solo una sfida, quella con te stesso...
La verità autentica è sempre inverosimile. Fëdor Dostoevskij


24/07/2016, 22:34
Profilo WWW
Connesso
Sez. Suini
Sez. Suini
Avatar utente

Iscritto il: 23/09/2009, 16:47
Messaggi: 6590
Località: LODI (Lombardia), vicino al PO
Formazione: laurea umanistica, esperienza in allevamento, in particolare sala parto suini
Rispondi citando
Grazie a entrambi. ;)
Bisognerebbe tradurre anche il traduttore automatico :lol:

_________________
L'esperto è una persona che ha fatto in un campo molto ristretto tutti i possibili errori.(Niels Bohr)

Mors et vita duello conflixere mirando: dux vitae mortuus, regnat vivus.


25/07/2016, 8:29
Profilo
Sez. Suini
Sez. Suini

Iscritto il: 02/02/2009, 19:32
Messaggi: 965
Località: MODENA ITALIA
Formazione: De-perito agrario
Rispondi citando
Scusate ma sono poco tecnologico, prendo sempre i sentieri alla lunga, mi piace girare nei vari siti di cultura maialifera, ma vedo che mi perdo, comunque grazie Jean.


25/07/2016, 20:07
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 42 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy