Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 29/05/2017, 8:00




Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 
Milano Golosa - 15/17 ottobre 2016 Milano 
Autore Messaggio
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 49887
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
MILANO GOLOSA:
LA MATERIA, PRIMA DI TUTTO

Dal 15 al 17 ottobre al Palazzo del Ghiaccio prende il via il viaggio del Gastronauta tra gli artigiani del gusto con approfondimenti su farina, luppolo, miele, latte e cacao. Espositori: tante adesioni, tutto esaurito

La materia prima come punto di partenza. Dal 15 al 17 ottobre 2016 a Palazzo del Ghiaccio di Milano torna per il quinto anno Milano Golosa, la manifestazione ideata da Davide Paolini dedicata alle eccellenze regionali del paese. 200 gli espositori artigiani confermati, tanti in lista di attesa, in una tre giorni di incontri, laboratori, ricette per un racconto gastronomico che mette al centro il concetto di purezza in cucina e l' importanza di qualità degli ingredienti.
Il programma, in particolare, darà voce a un approfondimento su cinque ingredienti: il cacao, raccontato da Claudio Corallo, agricoltore italiano a Principe- São Tome, considerato il produttore numero uno al mondo di cacao; il latte, con Roberto Rubino presidente Anfosc (Associazione Nazionale Formaggi Sotto il Cielo), Associazione che difende il latte prodotto esclusivamente con il latte di animali al pascolo; il luppolo, rappresentato da Eugenio Pellicciari di Hops Company Italia, la prima azienda italiana a produrre e commercializzare luppolo, principalmente luppoli di origine americana, ma impegnata anche nella ricerca di diversi genotipi autoctoni per selezionare inedite varietà sperimentali di origine italiana.; il miele, con la testimonianza di dell'apicoltore Andrea Paternoster della Mieli Thun che con la sua azienda è impegnato nel promuovere le qualità dei mieli attraverso la ricerca di siti di raccolta sempre più isolati e puri, in grado di offrire mieli mono-origine prima sconosciuti. E infine la farina, ingrediente alla base della nostra cultura alimentare.
Tra gli ospiti presenti confermate: Valeria Margherita Mosca, nota forager, anima del centro ricerche Wood-ing sui cibi selvatici e Alice Agnelli, fondatrice del blog Gipsy in the kitchen che unisce una cucina leggera a viaggi e moda.

Cibovagando tra i corridoi di Milano Golosa sarà inoltre possibile conoscere tanti prodotti caseari, tra cui il Frant friulano, i formaggi di capra, le caciotte di latte vaccino, il Castelmagno d’alpeggio, il raviggiolo. Tra le novità di questa edizione c’è il trombolotto, un condimento naturale la cui ricetta affonda le sue radici nelle antiche preparazioni dei monaci cistercensi. Il trombolotto è una salsa ai profumi di olio, limone trombolotto e varie erbe. Sarà presente il crunch di Renato Bosco, delle bevande fermentate non alcoliche; tanti vini come il Lambrusco di Modena, il Chianti, il Chiaretto. Tra i salumi: la galantina di pollo, il salame d’oca, il prosciutto di Parma, di San Daniele, di Saint Marcel, di Sauris; la mortandela; la carne, il capocollo di Martina Franca, la porchetta di suino nero lucano; la testa in cassetta ligure. Molte le chicche ittiche, quali la trota affumicata, il salmone la bottarga di muggine. Tanti i panettoni realizzati con la pasta madre.

L’evento sarà aperto al pubblico sabato 15 ottobre (dalle 14.30 alle 22), domenica 16 ottobre (dalle 10 alle 20) e lunedì 17 ottobre (dalle 10 alle 17.30). Tanti gli eventi che coinvolgeranno anche altri luoghi – ristoranti ed enoteche del centro – con il programma di Fuori Milano Golosa. Il biglietto d’ingresso, come nelle passate edizioni sarà di 10 euro a persona, 5 euro per i bambini dai 6 ai 12, bambini minori di 6 anni gratuito.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


03/08/2016, 20:11
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 49887
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
Il programma sarà presto disponibile sul sito della manifestazione (www.milanogolosa.it).

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


03/08/2016, 20:12
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 49887
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
MILANO GOLOSA 2016:
PIACERI DEL CIBO E CUCINA RESPONSABILE

Gluten free, agricoltura sinergica, foraging. Se ne parla dal 15 al 17 ottobre a Palazzo del Ghiaccio
con Pietro Leemann, Laura Torrisi, Sonia Peronaci

La cucina senza glutine, l'agricoltura sinergica e il foraging: c'è tutto il meglio della cucina consapevole e responsabile dal 15 al 17 ottobre 2016 a Palazzo del Ghiaccio di Milano per la quinta edizione di Milano Golosa. Accanto a più di 200 artigiani del gusto in esposizione e ai tanti approfondimenti sulla materia prima – tema di questa edizione – ci sarà spazio per un racconto sulla cucina attenta ai nuovi stili che avanzano, tenendo sempre al centro l'importanza della qualità degli ingredienti.
Tra gli ospiti invitati a parlare di gluten free ci sono la food blogger intollerante al glutine Sonia Peronaci e l'attrice Laura Torrisi - che nel 2009 ha scoperto di essere celiaca - che con Schär, azienda leader del senza glutine in Europa, da settembre a novembre sono impegnate in Gusto Senza Glutine in Tour. Una campagna che si propone di celebrare il gusto ed il benessere della cucina gluten free e che vede Milano Golosa come una delle tappe del tour.
Laura Torrisi, domenica 16 ottobre alle 15, porterà la sua testimonianza di donna e mamma, raccontando come fare scelte alimentari gluten free privilegiando materie prime di qualità, sapori autentici e l’amore per il buon cibo.
Sonia Peronaci sabato 15 ottobre sarà, invece, protagonista di due interventi: uno show cooking per insegnare alcune semplici ricette senza glutine e una lezione su come l'essere intollerante al glutine ha stimolato la sua creatività in cucina.
Sempre dedicata al mondo gluten free in programma domenica 16 ottobre una lezione di Letizia Saturni, specialista in Scienze dell’alimentazione e membro del Dr. Schär Institute, per scoprire come una riduzione del glutine nella dieta quotidiana possa influire positivamente sul nostro benessere.
Sabato 15 alle 17 sarà il turno di Pietro Leemann con l'incontro: “Agricoltura sinergica e cucina. Il cuoco contadino è possibile?”. Pietro Leeman porterà l'esperienza del suo Ristorante stellato Joia impegnato nella diffusione di Alta cucina naturale con piatti vegetariani e vegani a partire da ingredienti di origine biologica, biodinamica e da agricoltura sinergica.
Domenica 16 ottobre alle 16 Valeria Margherita Mosca parlerà di foraging raccontando il suo impegno con il progetto Wood*ing che sta promuovendo in Italia la cultura dell'alimentazione a base di cibi spontanei selvatici.
Per Milano Golosa sono prevesti 200 espositori artigiani, tanti in lista di attesa, in una tre giorni di incontri, laboratori, ricette per un racconto gastronomico che mette al centro il concetto di purezza in cucina e l' importanza di qualità degli ingredienti. L’evento sarà aperto al pubblico sabato 15 ottobre (dalle 13 alle 21), domenica 16 ottobre (dalle 10 alle 20) e lunedì 17 ottobre (dalle 10 alle 17). Tanti gli eventi che coinvolgeranno anche altri luoghi – ristoranti ed enoteche del centro – con il programma di Fuori Milano Golosa. Il biglietto d’ingresso, come nelle passate edizioni sarà di 10 euro a persona, 5 euro per i bambini dai 6 ai 12, bambini minori di 6 anni gratuito. Il programma sarà presto disponibile sul sito della manifestazione (www.milanogolosa.it).

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


21/09/2016, 16:37
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 49887
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
MILANO GOLOSA 2016:
IN GARA LE MIGLIORI PANINOTECHE

Milano Golosa lancia una sfida tra le migliori paninoteche italiane: creare tre panini in abbinamento a tre bibite vintage.
La premiazione lunedì 17 ottobre a Palazzo del Ghiaccio

Le migliori paninoteche italiane in gara per Milano Golosa. In occasione dell'evento dedicato al cibo artigiano organizzato da Il Gastronauta Davide Paolini, sono state selezionate cinque importanti paninoteche per partecipare al contest Panino, passione italiana: la sfida è quella di creare tre panini in abbinamento a tre bibite vintage di Spumador Passione Italiana. La ricetta migliore sarà premiata nella finale di lunedì 17 ottobre 2016, ultimo giorno di Milano Golosa in programma dal 15 al 17, a Palazzo del Ghiaccio a Milano.
Milano Golosa ha voluto dare risalto a un prodotto italiano, il panino, che da spuntino quotidiano ora è diventato un alimento in grado di far tendenza, conquistando le copertine delle riviste di enogastronomia e milioni di foto su Instagram. Per questo è nato il contest Panino, passione italiana, coinvolgendo le più importanti paninoteche italiane che si distinguono in termini di qualità e apprezzamento di pubblico. Le paninoteche selezionate sono: Panini Durini (Milano), Panini di Mare (Vieste, Peschici, Milano, Torino, Firenze), All’Antico Vinaio (Firenze), Quinto Quarto (Cesenatico), La Prosciutteria (Milano). Tutte e cinque si sono cimentate nella preparazione di tre panini in abbinamento a tre bibite vintage di Spumador Passione Italiana: tonica, spuma e chinotto.
Le ricette dei panini e gli abbinamenti verranno pubblicati nell’ultima settimana di settembre sul sito www.gastronauta.it e alla redazione del Gastronauta spetterà il compito di scegliere l’abbinamento più riuscito di ogni paninoteca. Le cinque ricette scelte saranno presentate a Milano Golosa dalle paninoteche stesse lunedì 17 ottobre di fronte a una giuria di professionisti che decreterà il vincitore. A seguire la premiazione.
Milano Golosa sarà aperto al pubblico sabato 15 ottobre (dalle 13 alle 21), domenica 16 ottobre (dalle 10 alle 20) e lunedì 17 ottobre (dalle 10 alle 17). Tanti gli eventi che coinvolgeranno anche altri luoghi – ristoranti ed enoteche del centro – con il programma di Fuori Milano Golosa. Il biglietto d’ingresso, come nelle passate edizioni sarà di 10 euro a persona, 5 euro per i bambini dai 6 ai 12, bambini minori di 6 anni gratuito. Il programma sarà presto disponibile sul sito della manifestazione (www.milanogolosa.it).

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


27/09/2016, 14:38
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 49887
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
MILANO SI SCOPRE GOLOSA, ANCHE DI VINO

Degustazioni e dibattiti sul vino: Milano Golosa (dal 15 al 17 ottobre al Palazzo del Ghiaccio) propone un calendario di eventi per appassionati e addetti ai lavori

Un confronto sui metodi alternativi di vinificazione e affinamento del vino e sette importanti master class: è un'offerta quanto mai ricca per gli appassionati di vino quella che Davide Paolini sta preparando per la quinta edizione di Milano Golosa, la manifestazione gastronomica in programma dal 15 al 17 ottobre a Palazzo del Ghiaccio.
Il momento di dibattito più atteso è certamente quello di lunedì 17 ottobre alle ore 11 con l'incontro dal titolo Pietra, vetro, porcellana: nuove vie per il vino? Tre produttori di frontiera porteranno le loro esperienze di vinificazione e affinamento in contentori diversi dal legno e dall'acciaio. Benjamin Zidarich, vignaiolo del Carso, racconterà della tradizione millenaria di conservare vino e olio in vasi di pietra ricavata dalle cave della zona. Contenitori che ha ripensato per la vinificazione sulle bucce della Vitovska, grazie alla naturale capacità di controllare la temperatura della pietra. Stefano Amerighi porterà l'esperienza maturata sui Monti Sibillini ad Arquata del Tronto, oggi devastata dal terremoto, dove dal 2012 fa affinare il Pecorino in damigiane di vetro da 54 litri, un contenitore che definisce semplicemente "perfetto". Con il piemontese Fabio Gea si potrà invece conoscere un percorso iniziato nel 2010 per la sperimentazione di innovativi contenitori vinari progettati ad hoc per le sue specifiche esigenze, realizzati in particolari ceramiche cotte ad alte temperature, come i grès e le porcellane. Al termine del dibattito si potranno degustare i vini affinati in pietra, vetro e ceramica.
Sette le degustazioni che animeranno i tre giorni di Milano Golosa 2016 con un calendario organizzato in collaborazione di WineMi, la rete che raggruppa 5 enoteche storiche milanesi, simbolo della cultura del bere bene meneghino: Enoteca Eno Club, Cantine Isola, La Cantina di Franco, Enoteca Ronchi, Radrizzani Drogheria Enoteca, in partnership con alcune importanti cantine italiane. Ci sarà quindi l’occasione per assaggiare le espressioni più significative della viticoltura nazionale con un’intensa incursione nello Champagne con la Maison Thiénot. Di calice in calice, si farà tappa nel Salento, nella Val d’Orcia, nella Valpolicella, nel Collio, nella Valtenesi, nel Pomino con Feudi San Marzano, Col d’Orcia, Marion, Jermann, Costaripa, Frescobaldi.
Le degustazioni avranno una durata di circa un’ora e mezza e saranno guidate dagli esperti delle case vinicole in questione: non si tratterà di semplici introduzioni al vino, ma di veri e propri approfondimenti che avvicineranno i visitatori alle più pregiate etichette ed annate. Completa l'offerta enologica la presenza tra i banchi d'assaggio di numerose cantine di alto livello, provenienti da tutta Italia.
Milano Golosa sarà aperta al pubblico sabato 15 ottobre (dalle 13 alle 21), domenica 16 ottobre (dalle 10 alle 20) e lunedì 17 ottobre (dalle 10 alle 17). Tanti gli eventi che coinvolgeranno anche altri luoghi – ristoranti ed enoteche del centro – con il programma di Fuori Milano Golosa. Il biglietto d’ingresso, come nelle passate edizioni sarà di 10 euro a persona, 5 euro per i bambini dai 6 ai 12, bambini minori di 6 anni gratuito. Il programma sarà presto disponibile sul sito della manifestazione (www.milanogolosa.it).

Ecco il programma completo degli appuntamenti:

SABATO 15 OTTOBRE

14.30 Il primitivo: dal frutto ai lunghi affinamenti (Feudi San Marzano)
Un percorso di degustazione con protagonista prodotti 100% Primitivo: da primitivi di frutto e freschezza, passando per medi e lunghi affinamenti in botte, fino ad arrivare alla DOCG Primitivo di Manduria Dolce Naturale e alla grappa, per esplorare le potenzialità di un uno dei vitigni principe della Puglia.

16.30 Poggio al Vento: la perla bruna di Montalcino (Col d’Orcia)
Verticale di grandi annate di Brunello Riserva Poggio al Vento, uno dei primi crù di Montalcino, massima espressione della tradizione e del rispetto del territorio dell’azienda.

18.30 Thiénot – Une grande Maison d’ aujourd’hui
25 anni fa, Alain Thiénot fondava in Champagne una nuova azienda, fedele ai valori essenziali della qualità, della modernità e del lusso. Questa intraprendente scommessa chiarisce perfettamente la personalità di un imprenditore volitivo grazie ai suoi valori del «terroir», alla sua abilità e alla sua capacità comunicativa.

DOMENICA 16 OTTOBRE

12.00 La vigna in rosa (Costaripa)
Attraverso la degustazione di “Rosamara”, “Molmenti”(degustazione in anteprima, questo vino verrà commercializzato da marzo 2017), “Mattia Vezzola Brut Rosè” Met. Classico S.A.,“Mattia Vezzola Grande Annata Rosè 2011” Met. Classico, si scopre il profilo sensoriale del Valtènesi Rosè, il vino più nobile e rappresentativo del Lago di Garda, rendendolo unico e contemporaneo.

14.00 Il Collio di Silvio Jermann
Jermann è la storia di una passione che arriva da molto lontano, un marchio che è simbolo di qualità e valorizzazione del territorio. Dagli anni Settanta Silvio Jermann, grazie alla sua genialità e fantasia, dà una svolta epocale all’azienda fondata da Anton nel 1881 e porta i vini ai vertici italiani e mondiali.

16.00 La Valpolicella secondo Marion.
Un viaggio nella Valpolicella, attraverso gli eleganti vini di Marion che esprimono le varietà più storiche di questa terra.

18.00 Frescobaldi presenta Leonia e il territorio di Pomino
Un vino che esprime la voglia di intraprendere nuove strade, coraggioso e determinato, dal carattere espressivo ed elegante come la trisavola Leonia che ha ispirato Frescobaldi nella scelta innovativa di impiantare vitigni francesi a Pomino.

LUNEDI 17 OTTOBRE

11.00 Pietra, vetro, porcellana: nuove vie per il vino?
Benjamin Zidarich, Stefano Amerighi e Fabio Gea raccontano i particolari metodi di affinamento in pietra, vetro e porcellana che utilizzano per i loro vini.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


29/09/2016, 16:32
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 49887
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
MILANO GOLOSA PREMIA SP.ACCIO: LA PIZZERIA DI SAN PATRIGNANO È LA MIGLIORE D'ITALIA

Lunedì 17 ottobre a Milano Golosa premio allle migliori 10 pizzerie italiane secondo gli utenti del sito www.gastronauta.it.
Primo posto per la pizzeria della comunità di San Patrignano

È Sp.accio di San Patrignano (Rimini) la migliore pizzeria italiana secondo gli utenti del Gastronauta.it. Questo il verdetto del concorso lanciato dal portale di Davide Paolini che ha premiato la pizzeria romagnola con le 7.335 preferenze dei lettori del Gastronauta. A seguire il secondo posto della Pizzeria Lievito di Reggio Calabria e il terzo posto de La Terrazza dei Grue di Castelli (Te). Le prime dieci pizzerie saranno premiate lunedì 17 ottobre alle 13.30 a Palazzo del Ghiaccio, durante la quinta edizione di Milano Golosa.
“La vittoria di Sp.accio – spiega Davide Paolini - premia una pizza di qualità e allo stesso tempo rende onore a un progetto di recupero di ragazzi che hanno deciso di concedersi una seconda opportunità. In pizzeria lavorano circa 40 ragazzi della comunità di San Patrignano, coordinati da Giuseppe Morgese, che si preparano al reinserimento. Oltre all'aspetto etico le pizze di Sp.accio sono frutto di continue sperimentazioni su farine biologiche di grano italiano macinato a pietra e di ricerca di ingredienti provenienti dalla filiera corta della comunità o da piccoli produttori d’eccellenza”.
Lanciato lo scorso 2 settembre dal Gastronauta in collaborazione con Le 5 Stagioni Agugiaro & Figna Molini, il concorso è un omaggio alla pizza come espressione dell'Italia gastronomica, un piatto povero che si è affinato nel tempo fino a essere riconosciuto oggi come un prodotto gourmet. Il concorso ha registrato 39.862 voti e ha premiato: Sp.accio di Rimini al primo posto; Lievito di Reggio Calabria al secondo posto; La terrazza dei Grue di Castelli al terzo posto; Aragon Ristorante Pizzeria di Alghero al quarto posto; Al Ponte Levatoio di Loria al quinto posto; La Bottega di Crescenzio di Giarre al sesto posto; Pizzeria Sancho di Fiumicino al settimo posto; Il Cantiere di Foggia all'ottavo posto; Bakkano Food & Beer Industry di San Benedetto del Tronto al nono posto; Pizzeria Primula Rossa di Civitella di Romagna al decimo posto.
Le prime dieci pizzerie saranno premiate lunedì 17 ottobre alle 13.30 al Palazzo del Ghiaccio, durante Milano Golosa. Milano Golosa sarà aperto al pubblico sabato 15 ottobre (dalle 13 alle 21), domenica 16 ottobre (dalle 10 alle 20) e lunedì 17 ottobre (dalle 10 alle 17). Tanti gli eventi che coinvolgeranno anche altri luoghi – ristoranti ed enoteche del centro – con il programma di Fuori Milano Golosa. Il biglietto d’ingresso, come nelle passate edizioni sarà di 10 euro a persona, 5 euro per i bambini dai 6 ai 12, bambini minori di 6 anni gratuito. Il programma sarà presto disponibile sul sito della manifestazione (www.milanogolosa.it).

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


04/10/2016, 16:42
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 49887
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
MILANO GOLOSA 2016: DAL CREPUSCOLO DEGLI CHEF AL RITORNO DEL CIBO ARTIGIANO
Dal 15 al 17 ottobre va in scena Milano Golosa. Domenica 16 Paolini presenta il nuovo libro e consegna il Premio Kia alle botteghe del gusto

Manca poco alla nuova edizione di Milano Golosa in programma dal 15 al 17 ottobre a Palazzo del Ghiaccio. E il messaggio che arriva da Davide Paolini è preciso: fare cultura della materia prima e degli artigiani del gusto. Per questo durante i tre giorni di manifestazione il cibo artigiano non sarà solo protagonista i 200 produttori, ma sarà anche oggetto di discussione e confronto nei molti incontri e dibattiti in programma. Nella stessa direzione di Milano Golosa va anche l'ultimo libro di Paolini, edito da Longanesi: “Il crepuscolo degli chef. Gli italiani e il cibo tra bolla mediatica e crisi dei consumi”. La presentazione sarà domenica 16 ottobre alle 17 a Palazzo del Ghiaccio nel corso di un dibattito in cui Paolini ha chiamato ad intervenire tre voci differenti sul tema: lo chef Davide Oldani, Giacomo Mojoli di Slow Food e Luca Vercelloni, esperto di marketing alimentare.
Il cibo artigiano sarà anche valorizzato con la prima edizione del Premio Kia alle Botteghe Golose d'Eccellenza, un'iniziativa nata in collaborazione con Kia Motors Italia. Il premio nasce nello spirito di un ritorno al prodotto e alla materia prima. Saranno premiate 13 botteghe selezionate in tutta Italia, già definite dal Gastronauta anni fa "dietro al banco" nella Guida ai Ristoranti del Sole 24 Ore, che si sono distinte nella ricerca delle proposte al banco e tra gli scaffali, divenendo punto di riferimento per i buongustai e scandendo una sorta di mappa del gusto italiana. La premiazione sarà domenica 16 alle alle 14 e le botteghe vincitrici sono: Erbavoglio di Aosta, Gastronomia Gallo di Torino, Parla come mangi di Rapallo (Genova), Damini – Macelleria e Affini di Arzignano (Vicenza), Latte e... di Treviso, Baita del Formaggio di Milano, Enogastronomia Giusti di Modena, Gastronomia Galanti di Firenze, Il Merlo di Camaiore di Camaiore (Lucca), Roscioli di Roma, La Tradizione di Roma, La Tradizione di Vico Equense (Napoli), Campania Mia di Napoli.
Milano Golosa sarà aperto al pubblico sabato 15 ottobre (dalle 13 alle 21), domenica 16 ottobre (dalle 10 alle 20) e lunedì 17 ottobre (dalle 10 alle 17). Tanti gli eventi che coinvolgeranno anche altri luoghi – ristoranti ed enoteche del centro – con il programma di Fuori Milano Golosa. Il biglietto d’ingresso, come nelle passate edizioni sarà di 10 euro a persona, 5 euro per i bambini dai 6 ai 12, bambini minori di 6 anni gratuito.
Il programma completo è disponibile sul sito della manifestazione (www.milanogolosa.it).

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


13/10/2016, 19:18
Profilo WWW
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 49887
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
MILANO GOLOSA: IL MIGLIOR PANINO
CHIUDE UN'EDIZIONE DA INCORNICIARE

Conclusa a Palazzo del Ghiaccio la quinta edizione. Oltre 13.000 presenze per riportare al centro dell'attenzione la purezza della materia prima.

È la paninoteca Panini Durini di Milano, con il panino Settembre, ad aggiudicarsi il contest Panino, passione italiana nella giornata conclusiva di Milano Golosa, la manifestazione ideata e organizzata dal gastronauta Davide Paolini. La competizione ha visto in gara cinque delle più importanti paninoteche italiane (insieme a Panini Durini, anche Panini di Mare di Vieste, Peschici, Milano, Torino e Firenze, All’Antico Vinaio di Firenze, Quinto Quarto di Cesenatico e La Prosciutteria di Milano) fronteggiarsi con tre panini ciascuna abbinati a tre bibite vintage di Spumador Passione Italiana: tonica, spuma e chinotto. Settembre, preparato con Prosciutto di Parma, Pecorino sardo, fichi neri e miele d'acacia si è abbinato alle note amare e agrumate del Chinotto.

Insieme al premio per la migliore pizzeria votata dagli utenti del sito del Gastronauta, andato a S.paccio di San Patrignano, il contest ha concluso la terza e ultima giornata di Milano Golosa.

Un'edizione da record, con oltre 13.000 presenze, composte per il 16% da buyer e operatori del settore. Inaugurata all'indomani dell'uscita dell'ultimo libro di Davide Paolini Il crepuscolo degli chef. Gli italiani e il cibo tra bolla mediatica e crisi dei consumi da cui è partito un accorato appello a riportare al centro dell'attenzione la materia prima e gli artigiani che la producono nel rispetto della qualità e delle tradizioni.

Artigiani che sono stati protagonisti di una serie di incontri e dibattiti, dai quali è emerso il ruolo sociale che deve essere loro riconosciuto. Questo il caso, ad esempio degli apicoltori, che faticosamente riescono a mantenere in vita un mestiere preziosissimo per l'ambiente, come ha sottolienato Andrea Paternoster, produttore di miele trentino.

"In Italia manca la consapevolezza dell'importanza che riveste l'alimentazione degli animali sulla qualità dei formaggi": questa la denuncia di Roberto Rubino, presidente dell'Associazione Nazionale Formaggi Sotto il Cielo che ha dimostrato come animali alimentati con erba e fieno portino a formaggi nemmeno paragonabili a quelli prodotti con latte da animali nutriti con mangimi.

Scarsa conoscenza anche verso la materia prima da cui si ricava il cioccolato. Claudio Corallo, toscano che vive in Africa dal 1974 è considerato uno dei più importanti produttori al mondo di fave di cacao. "Siamo abituati a pensare al cacao come a qualcosa di amaro – spiega - ma questo è solo un difetto. Ho applicato lo stesso rigore che si riserva a vino e olio e ho eliminato tutti i difetti dal cacao".

Materia prima che potrebbe essere anche selvatica, come quella raccolta da Valeria Mosca, sostenitrice del foraging. "Qualcosa di molto normale fino alla fine dell'800, quando la gente povera si nutriva di cibi spontanei non coltivati". O materia coltivata direttamente nell'orto sinergico di Pietro Leemann per gli ingredienti da utilizzare nel suo ristorante Joia, unico stellato in Europa a proporre cucina vegetariana.

A Milano Golosa si è parlato anche di vino, nell'incontro Pietra, vetro, porcellana: nuove vie per il vino? Benjamin Zidarich, vignaiolo del Carso, ha portato la tradizione millenaria dei vasi di pietra ricavata dalle cave della zona; Stefano Amerighi l'esperienza maturata sui Monti Sibillini con il Pecorino affinato in damigiane di vetro; Fabio Gea il percorso di sperimentazione di innovativi contenitori vinari realizzati in particolari ceramiche cotte ad alte temperature.

"Sono stati tre giorni intensi – commenta Davide Paolini – con un pubblico molto qualificato, composto sia di operatori del settore che di appassionati. Sono soddisfatti gli artigiani del gusto che hanno partecipato e tornano a casa con relazioni e contatti importanti". Quasi 200 infatti gli espositori che hanno portato a Milano i loro prodotti da tutta la penisola­. A raccontare l'Italia del cibo tanti prodotti caseari, salumi, prodotti ittici, vini e liquori. Uno spazio importante è andato alla pasticceria con panettoni realizzati con pasta madre provenienti da tutto lo stivale.

Ma Milano Golosa non si è dimenticata di chi questi prodotti li seleziona e propone al pubblico: alle 13 migliori botteghe artigiane d'Italia è andato la prima edizione del Premio Kia alle Botteghe Golose d'Eccellenza, un'iniziativa nata in collaborazione con Kia Motors Italia che ha premiato: Erbavoglio di Aosta, Gastronomia Gallo di Torino, Parla come mangi di Rapallo (Genova), Damini – Macelleria e Affini di Arzignano (Vicenza), Latte e... di Treviso, Baita del Formaggio di Milano, Enogastronomia Giusti di Modena, Gastronomia Galanti di Firenze, Il Merlo di Camaiore di Camaiore (Lucca), Roscioli di Roma, La Tradizione di Roma, La Tradizione di Vico Equense (Napoli), Campania Mia di Napoli.

L'appuntamento ora è con la seconda edizione di Gourmandia a Santa Lucia di Piave (Treviso), dal 6 all'8 maggio 2017.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


17/10/2016, 19:55
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 8 messaggi ] 



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy