Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 26/05/2018, 11:58




Rispondi all’argomento  [ 16 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Tesina sull'(Agro)biodiversità 
Autore Messaggio

Iscritto il: 27/04/2018, 20:59
Messaggi: 5
Rispondi citando
Salve a tutti!
Sono una studentessa del quinto anno di un istituto tecnico agrario, settore agrario-agroalimentare e il mio indirizzo è "gestione dell'ambiente e del territorio".
Ho intenzione di incentrare la mia tesina sulla biodiversità, in particolare l'agrobiodiversità, ma è un argomento talmente vasto che va contestualizzato, altrimenti c'è il rischio che diventi una ciofeca.
Perciò volevo chiedervi un aiuto su come poter impostare al meglio la mia tesina. La mia idea sarebbe quella di parlare della biodiversità, in particolare della biodiversità agricola e sottolineare come la salvaguardia della biodiversità sia importante al fine di dare gli strumenti giusti al nostro pianeta per poter reagire all'impatto dell'uomo sull'ambiente.
Le materie che dovrò inserire sono: italiano, storia, inglese, produzioni vegetali, produzioni animali, economia, trasformazione dei prodotti, genio rurale e gestione dell'ambiente.
Spero qualcuno possa aiutarmi. :D


27/04/2018, 21:08
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 14/09/2015, 18:21
Messaggi: 499
Località: Pisa
Formazione: Studente Medicina Veterinaria
Rispondi citando
Prova a mandare un messaggio privato direttamente all'amministratore della sezione (Luke) o anche a Marco, il fondatore di agraria.org e professore ad un Istituto Tecnico Agrario.


30/04/2018, 23:16
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 03/09/2017, 10:18
Messaggi: 512
Località: bassa Valsusa
Formazione: Buoni studi
Rispondi citando
A mio parere dovresti circoscrivere un argomento definito ancorché afferente al tema generale della biodiversità, diversamente il rischio è, come tu stessa hai detto, di parlare di tutto e di niente.
Per farti qualche esempio, la biodiversità entra in argomenti quali i criteri di produzione integrata e biologica, l'agroecosistema e relativi flussi e gli accorgimenti che si possono mettere in atto per preservazione gli equilibri (siepi, cover crops, leguminose autoseminanti etc.); puoi anche fare la storia dei criteri di difesa che si sono andati nel tempo adeguando alla protezione della biodiversità (lotta biologica, lotta guidata, IPM).
Non ho ben capito cosa c'entrino tutte le materie che hai nominato e che suppongono facciano parte del curriculum del tuo indirizzo di studi: forse devi fare un summary della tesina in inglese o inserirci in qualche modo, che so, l'apicoltura e qualche aspetto di industrie agrarie ... and so on?
Non so bene come vada organizzata la tesina di cui parli, ma se davvero è richiesto una impianto interdisciplinare con rimandi (per intenderci: tipo wiki che apre dei link e dei sottolink ma nel tuo caso già espansi?) a me pare che sia viziata in origine da un impostazione eterogena o quantomeno molto distante dalla mia forma mentis non più esattamente giovaniloide :mrgreen:


01/05/2018, 1:01
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 14/09/2015, 18:21
Messaggi: 499
Località: Pisa
Formazione: Studente Medicina Veterinaria
Rispondi citando
Alessandro1944 ha scritto:
A mio parere dovresti circoscrivere un argomento definito ancorché afferente al tema generale della biodiversità, diversamente il rischio è, come tu stessa hai detto, di parlare di tutto e di niente.
Per farti qualche esempio, la biodiversità entra in argomenti quali i criteri di produzione integrata e biologica, l'agroecosistema e relativi flussi e gli accorgimenti che si possono mettere in atto per preservazione gli equilibri (siepi, cover crops, leguminose autoseminanti etc.); puoi anche fare la storia dei criteri di difesa che si sono andati nel tempo adeguando alla protezione della biodiversità (lotta biologica, lotta guidata, IPM).
Non ho ben capito cosa c'entrino tutte le materie che hai nominato e che suppongono facciano parte del curriculum del tuo indirizzo di studi: forse devi fare un summary della tesina in inglese o inserirci in qualche modo, che so, l'apicoltura e qualche aspetto di industrie agrarie ... and so on?
Non so bene come vada organizzata la tesina di cui parli, ma se davvero è richiesto una impianto interdisciplinare con rimandi (per intenderci: tipo wiki che apre dei link e dei sottolink ma nel tuo caso già espansi?) a me pare che sia viziata in origine da un impostazione eterogena o quantomeno molto distante dalla mia forma mentis non più esattamente giovaniloide :mrgreen:


Eh sì: la tesina di maturità, per ogni istituto, deve essere incentrata su di un determinato tema che accomuni diverse materie del corso di studi. E si rischia, il più delle volte, di forzare un pò queste interconnessioni.


01/05/2018, 1:18
Profilo

Iscritto il: 27/04/2018, 20:59
Messaggi: 5
Rispondi citando
Vi ringrazio per i consigli! :D
Io continuando le mie ricerche e stilando una lista di pro e di contro, ho pensato di parlare a questo punto dell'agrobiodiversità e quindi dell'agroecosistema. Qualcuno ha qualche spunto da darmi a livello di argomenti o se c'è qualche libro, qualche sito che ne parli bene? Sui miei libri, nonostante il mio indirizzo, se ne parla davvero poco e mi riesce difficile riuscire a tirarne fuori qualcosa di davvero concreto e ben fatto...

Ps. Proverò anche a rivolgermi al moderatore, come mi è stato consigliato! Grazie ;)


01/05/2018, 11:01
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 03/09/2017, 10:18
Messaggi: 512
Località: bassa Valsusa
Formazione: Buoni studi
Rispondi citando
monta9 ha scritto:
...deve essere incentrata su di un determinato tema che accomuni diverse materie del corso di studi...


Mi è difficile farmi una chiara idea.

Un conto è accordare e collegare quando è necessario e possibile, altro è costruire un discorso girovagando tra le materie curricolari assolutamente diverse per corpus e finalità al solo scopo di farne un bouquet alla moda scolastica del terzo millennio.

Cosa c'entrano la lingua italiana e l'inglese ad es. con gli agroecosistemi?
Che si debba forse scrivere senza errori e con i congiuntivi al posto giusto - magari citando e intercalando qualche verso da Il gelsomino notturno di Pascoli, così il commissario di italiano è contento - e far precedere il testo della tesina da un abstract in inglese (meglio però poi non provare a ripetere a voce, a meno che l'inglese non lo si conosca per davvero)?
O ancora parlare dello squadro agrimensorio per significare uno strumento di misura dei campi, o dell'impatto di una trattrice da 14 tonnellate sulla struttura del suolo agrario?

Ma vorrei aiutare Veronica, dunque inserisco qualche link relativo alla biodiversità e agli agroecosistemi. Se interessasse in particolare qualche aspetto inerente la difesa delle colture posso offrire più spunti.
http://www.acutis.it/MaterialiEcologiaA ... %C3%A0.pdf" target="_blank" target="_blank
http://www.ing.unitn.it/~ciolli/PagineM ... a22010.pdf" target="_blank" target="_blank
http://www.bio.unipd.it/agroecology/dow ... n-2006.pdf" target="_blank" target="_blank


01/05/2018, 12:33
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 14/09/2015, 18:21
Messaggi: 499
Località: Pisa
Formazione: Studente Medicina Veterinaria
Rispondi citando
Alessandro1944 ha scritto:
monta9 ha scritto:
...deve essere incentrata su di un determinato tema che accomuni diverse materie del corso di studi...


Mi è difficile farmi una chiara idea.

Un conto è accordare e collegare quando è necessario e possibile, altro è costruire un discorso girovagando tra le materie curricolari assolutamente diverse per corpus e finalità al solo scopo di farne un bouquet alla moda scolastica del terzo millennio.

Cosa c'entrano la lingua italiana e l'inglese ad es. con gli agroecosistemi?
Che si debba forse scrivere senza errori e con i congiuntivi al posto giusto - magari citando e intercalando qualche verso da Il gelsomino notturno di Pascoli, così il commissario di italiano è contento - e far precedere il testo della tesina da un abstract in inglese (meglio però poi non provare a ripetere a voce, a meno che l'inglese non lo si conosca per davvero)?
O ancora parlare dello squadro agrimensorio per significare uno strumento di misura dei campi, o dell'impatto di una trattrice da 14 tonnellate sulla struttura del suolo agrario?

Ma vorrei aiutare Veronica, dunque inserisco qualche link relativo alla biodiversità e agli agroecosistemi. Se interessasse in particolare qualche aspetto inerente la difesa delle colture posso offrire più spunti.
http://www.acutis.it/MaterialiEcologiaA ... %C3%A0.pdf" target="_blank" target="_blank" target="_blank
http://www.ing.unitn.it/~ciolli/PagineM ... a22010.pdf" target="_blank" target="_blank" target="_blank
http://www.bio.unipd.it/agroecology/dow ... n-2006.pdf" target="_blank" target="_blank" target="_blank


Sì, hai indovinato. Praticamente è come hai detto te :lol: Perdona la domanda, ma tu che lavoro fai? Sai davvero un sacco di cose!


01/05/2018, 13:23
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 03/09/2017, 10:18
Messaggi: 512
Località: bassa Valsusa
Formazione: Buoni studi
Rispondi citando
Sono in pensione da una dozzina di anni.
L'unico "lavoro" che occasionalmente faccio è collaboratore con un Editore in ambito agrario (settore difesa), per cui cerco di tenermi aggiornato anche seguendo forum dove a volte ricavo informazioni interessanti (ad es. in questo forum su un afide corticicolo che non conoscevo e che non è neppure riportato sui manuali di entomologia applicata).


01/05/2018, 13:34
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 14/09/2015, 18:21
Messaggi: 499
Località: Pisa
Formazione: Studente Medicina Veterinaria
Rispondi citando
Alessandro1944 ha scritto:
Sono in pensione da una dozzina di anni.
L'unico "lavoro" che occasionalmente faccio è collaboratore con un Editore in ambito agrario (settore difesa), per cui cerco di tenermi aggiornato anche seguendo forum dove a volte ricavo informazioni interessanti (ad es. in questo forum su un afide corticicolo che non conoscevo e che non è neppure riportato sui manuali di entomologia applicata).


Ho capito...mi scuso per quella volta che, in tuo argomento, scrissi che sul forum non si potevano scrivere trattazioni ex novo.
Sei di grande aiuto per tutti noi


01/05/2018, 14:24
Profilo
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 53123
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
Un primo consiglio: non sforzarti troppo di toccare tutte le discipline. Tanto esiste la seconda parte del colloquio.
Scegli u argomento di tuo interesse.

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


01/05/2018, 21:50
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 16 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy