Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 19/11/2017, 5:12




Rispondi all’argomento  [ 30 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
I miei conigli selvatici 
Autore Messaggio
Avatar utente

Iscritto il: 12/08/2010, 15:35
Messaggi: 1683
Località: Messina
Formazione: Laurea in Medicina Veterinaria,Specializzazione in Malattie Infettive
Rispondi citando
Vi presento a tutti i miei conigli selvatici allevati in gabbia


Allegati:
20160627_111708.jpg
20160627_111708.jpg [ 157.8 KiB | Osservato 2758 volte ]

_________________
« facendo il nostro dovere verso gli animali rispetto alle manifestazioni della natura umana, indirettamente facciamo il nostro dovere verso l’umanità. Possiamo giudicare il cuore di un uomo dal suo trattamento degli animali »

Immanuel Kant
27/06/2016, 12:53
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 26/01/2010, 10:05
Messaggi: 324
Località: Palermo
Formazione: Perito Commerciale
Rispondi citando
piacere conigli :D :D , bellissimi, si riproducono in gabbia?


28/06/2016, 23:37
Profilo
Sez. Miscellanea
Sez. Miscellanea

Iscritto il: 25/07/2011, 12:02
Messaggi: 4073
Località: Reggio Emilia
Formazione: xxxl
Rispondi citando
Vedo con piacere che sono in diversi che si stanno cimentando nell'allevamento del coniglio selvatico Mi descrivete le caratteristiche ed il modo di allevare quella specie di coniglio?

_________________
Mettete l'indicazione geografica al profilo sarà utile nelle risposte grazie


29/06/2016, 9:52
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 26/01/2010, 10:05
Messaggi: 324
Località: Palermo
Formazione: Perito Commerciale
Rispondi citando
li ho allevati in passato, in un recinto a terra, mediamente tenevo un maschio e quattro femmine, si riproducevano scavando lunghissime gallerie da marzo fino a ottobre, alimentazione classica con fieno mangimi, pale di fichi d'india e verdure, davano molte soddisfazioni, li ho tolti perché hanno cominciato ad evadere dal recinto sono delle ruspe viventi, molti in Sicilia allevano ceppi selezionati per l'allevamento in gabbia, ;)


02/07/2016, 19:14
Profilo
Sez. Miscellanea
Sez. Miscellanea

Iscritto il: 25/07/2011, 12:02
Messaggi: 4073
Località: Reggio Emilia
Formazione: xxxl
Rispondi citando
Peso? prolificità? avvertenze particolari?

_________________
Mettete l'indicazione geografica al profilo sarà utile nelle risposte grazie


02/07/2016, 19:34
Profilo

Iscritto il: 09/06/2012, 13:55
Messaggi: 545
Località: sicilia
Rispondi citando
Ciao Gargamella, ti racconto la mia esperienza riguardo i conigli selvatici, a parte qualche problema per procurarmeli ti dico che mi sono girato mezza Sicilia e non tutti gli allevatori avevano i veri conigli selvatici, e molti allevatori avevano incroci più o meno con il coniglio da carne e chi meno.Dapprima li ho allevati in recinto di 1200mq dove avevano molti nascondigli nelle montagne di pietra posizionati in ogni angolo del recinto. All'inizio sembrava tutto rose e fiori infatti si ambientarono benissimo, avevo immesso 10 conigli di cui l'allevatore mi aveva detto che erano 9 femmine e un maschio mentre poi è risultato il contrario, me ne sono accorto quando ho visto che dentro il recinto quotidianamente si ammazzavano di botte ed era tutto un inseguimento fra maschi per contendersi il territorio e l'unica femmina. I problemi sono sorti poi con l'invasione di predatori di ogni tipo in primis gatti e successivamente cani randagi che scavalcano senza problemi due metri di recinzione poi rapaci notturni e diurni e qualche predatore a due zampe... dopo un mese di dieci conigli ne rimasero 4 che poi furono decimati dalle malattie eccetto uno sopravvissuto alla malattia emoraggica virale che mi diede la carica per continuare infatti acquistai due gruppi di conigli di varie linee di sangue, che si ambientarono benissimo e resistevano bene agli attacchi dei predatori eccetto i piccoli coniglietti di cui subii moltissime perdite, poi puntualmente arrivarono insieme mixomatosi e malattia emorragica virale che li sterminarono tutti. Nei grandi grandi recinti è molto difficile vaccinarli tutti e i vaccini durano sei mesi quindi alla fine optai per l'allevamento in capannone dove piazzai le zanzariere alle finestre e ti posso assicurare che dentro i nuovi conigli acquistati non si sono mai più ammalati. Alla fine ho smesso perché costava troppo mantenerli fra mangime fieno e truciolo ma soprattutto perché sono allergico al fieno.
Il vero coniglio selvatico allevato in gabbia non dovrebbe superare il kg. Alcuni allevatori hanno selezionato il vero coniglio selvatico procurandosi coniglietti di cattura in quanto da piccoli hanno più possibilità che si abituino con il tempo alla presenza dell'allevatore diventando più mansueti rispetto agli adulti di cattura i quali possono uccidersi a testate nelle pareti della gabbia. A tal proposito di dico che lo scatto di un coniglio selvatico di cattura è velocissimo immagina se spaventato dalla presenza dell'allevatore o di un altro estraneo l'impatto contro le pareti grigliate della gabbia ti assicuro che lo ucciderebbe all'istante! sono cose che ho già visto in passato.
Saluti


03/07/2016, 13:40
Profilo

Iscritto il: 09/06/2012, 13:55
Messaggi: 545
Località: sicilia
Rispondi citando
Dimenticavo il vero coniglio selvatico è poco prolifico rispetto il coniglio da carne infatti le femmine arrivano a partorire fino ad un massimo di 5 coniglietti.
Saluti


03/07/2016, 13:44
Profilo
Sez. Miscellanea
Sez. Miscellanea

Iscritto il: 25/07/2011, 12:02
Messaggi: 4073
Località: Reggio Emilia
Formazione: xxxl
Rispondi citando
Ben ritrovato Newastore :P ,
Grazie delle delucidazioni, sono molto incuriosito da questi animaletti pestiferi e noto che in molti provano a cimentarsi con il loro allevamento, sono anche a conoscenza di progetti di reinserimento in Sicilia di questa specie D'accordo con te per quanto riguarda le malattie all'aperto si è impotenti così come i predatori che se li ritrovano disponibili e confinati una pacchia, un poco meno per quelli a due zampe,quelli si educano velocemente con cartucce a sale :lol:
Ho avuto una esperienza con un leprotto molto piccolo tanti anni fa dove con l'aiuto del nonno e la sua esperienza si cercò di salvarlo e crescerlo tenendolo al buio proprio per contenere gli spaventi e gli scatti improvvisi senza successo purtroppo
Dopo alcune razze in purezza mi sto facendo tentare da questa sfida

_________________
Mettete l'indicazione geografica al profilo sarà utile nelle risposte grazie


03/07/2016, 17:18
Profilo

Iscritto il: 09/06/2012, 13:55
Messaggi: 545
Località: sicilia
Rispondi citando
Ciao dalle mie parti quelli che pianificano interventi di ripopolamento o reinserimento del coniglio selvatico sono principalmente le aziende faunistico venatorie. Io ho lavorato con alcune di esse ed ho avuto buoni risultati immettendo conigli selvatici nati in recinto.
Per avere buoni risultati prima di immettere i conigli bisogna individuare le tane, poi si possono liberare immettendo un maschio e due femmine per tana. I conigli si possono liberare anche nei grandi roveti dove sotto sono posizionati grandi massi l'ideale come rifugio. Non bisogna mai liberare i conigli al pulito come le lepri perché sarebbero facile preda di qualsiasi predatore.
Nelle tane naturali o scavate dai conigli possono essere immessi anche i conigli allevati in gabbia che se lasciati tranquilli un paio di giorni rinselvatichiscono rapidamente tutto questo varia in base alla percentuale di sangue selvatico e dal ceppo genetico proveniente dagli allevamenti.
Riguardo le malattie be io in anni e anni di allevamento ho notato che la mixomatosi compariva solo in autunno quando con le prime piogge aumentavano le zanzare e successivamente le infestazioni di pulci portate dai gatti randagi mentre per quanto riguarda la malattia emorragica virale ho notato che essa può comparire in qualsiasi periodo dell'anno.
Saluti


04/07/2016, 13:16
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 19/11/2009, 22:06
Messaggi: 943
Località: Calabria
Rispondi citando
Reinserimento...? sono stato in vacanza zona siracusa e ci correvano tra i piedi praticamente :D Prima di allora mai visti in natura.

_________________
Davanti a noi i nemici e dietro lo spavento,
Il nostro letto sarà sotto il cielo e nel vento,
Fino al giorno in cui con la stanchezza in volto,
Il viaggio sarà finito, e il compito svolto.
Tolkien.


04/07/2016, 13:58
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 30 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy