Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 17/01/2017, 6:47




Rispondi all’argomento  [ 25 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3
Quali tori da FA hanno dato i migliori risultati? 
Autore Messaggio
Avatar utente

Iscritto il: 09/02/2016, 15:27
Messaggi: 88
Località: Latina
Rispondi citando
Un paio di piccole considerazioni elaborate dopo aver partecipato alla fiera A1EXPO a Pastorano/Capua.

Ho notato grande interesse da parte di molti allevatori per la fecondazione artificiale. Rispetto a due hanno fa ho notato che in tanti hanno iniziato a darsi da fare e che sono interessati a fare sempre di più. E di questo si può solo che essere super felici :) :) :)

Ho notato che purtroppo ancora oggi, nel 2016 se da una parte c'è la divulgazione di buoni ed interessantissimi metodi, scopi e obbiettivi, dall'altra purtroppo vengono rovinati dalla conseguente divulgazione di come quegli obbiettivi VANNO eseguiti (senza puntualizzare cose importanti e facendo passare messaggi sbagliati). Io penso che sia importante insegnare come pensare, non cosa pensare. Poi ovviamente è una mia opinione, contestabilissima :)

Ho visto delle belle figlie di Ombra, PURTROPPO nessuna di queste in lattazione. MOLTO MOLTO MOLTO MOLTO belle sui 3/4 della lunghezza anteriore. ma resto ancora incerto sulla parte posteriore e sulla mammella.

La vincitrice della mostra dell'allevamento Morris dovrebbe essere una Basulù, se non erro. Piccolina, ma con la mammella più bella della fiera (a parer mio). Sono stato molto felice della loro vittoria visto la qualità dell'allevamento e degli animali portati in fiera.

La cosa più soddisfacente (per me): Le tre figlie primipare di Passatore scelte tra animali nati da prove, con madri abbastanza scarse hanno ottenuto due secondi posti e un quinto posto. Prova che ad oggi il toro oltre a migliorare notevolmente il latte da ottimi risultati anche in fatto di morfologia. potrete trovare le foto sulla pagina Facebook dell'azienda.

Un saluto a tutti, spero di esservi stato utile.

_________________
www.facebook.com/agricolacirce

www.agricolacirce.com


25/04/2016, 10:30
Profilo WWW

Iscritto il: 07/09/2015, 11:55
Messaggi: 156
Località: volterra pisa
Formazione: perito agrario
Rispondi citando
scusate l'intromissione, premetto che di bufale non ne ho idea ma mi è sorta una curiosità, a che cosa serve l'imbracatura dietro?
grazie nicola


13/06/2016, 8:25
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 09/02/2016, 15:27
Messaggi: 88
Località: Latina
Rispondi citando
Ma figurati ;)

Quando un prolasso avviene in un momento senza operatori nelle vicinanze i rischi per l'animale aumentano notevolmente. L'imbracatura ha la funzione di contenere un eventuale prolasso. Su molti animali ha anche l'effetto di ridurre lo stimolo a "spingere".
Se quindi un prolasso avviene di notte nella maggior parte dei casi l'imbracatura (se ben posizionata, non è difficile ma va fatto bene) fa si che la bufala lo ritragga all'interno, o comunque evita che le mucose vengano danneggiate fino all'arrivo di un operatore o del veterinario.
In azienda la mettiamo come prassi su tutte le bufale che hanno appena partorito (il prolasso è insidioso e può colpire qualsiasi animale). Lo teniamo da circa una settimana a una decina di giorni. Questo riduce di molto non solo il numero di animali persi, ma anche quelli che vanno cuciti.
Visto il momento e la zona delicata in cui si applica, è importante che l'imbracatura venga pulita accuratamente e disinfettata prima di passarla da un animale all'altro. Così si evitano eventuali infezioni, anche lievi o non rilevabili; se ci si impegna che ci si impegni fino in fondo :)

_________________
www.facebook.com/agricolacirce

www.agricolacirce.com


13/06/2016, 9:04
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 09/02/2016, 15:27
Messaggi: 88
Località: Latina
Rispondi citando
In ALLEGATO una presentazione su Passatore con dati aziendali aggiornati.


Allegati:
Passatore.docx [107.1 KiB]
Scaricato 7 volte

_________________
www.facebook.com/agricolacirce

www.agricolacirce.com
10/01/2017, 11:23
Profilo WWW

Iscritto il: ieri, 15:27
Messaggi: 1
Rispondi citando
Salve a tutti,
l'unico strumento a disposizione degli allevatori per la valutazione di un toro sono gli indici genetici produttivi e morfologici pubblicati da anasb due volte l'anno. Basandosi sui dati fenotipici, cioe', sulle produzioni, si corre il rischio di effettuare una selezione fenotipica, che non dà risultati. L'indice genetico indica quanta parte del genotipo di un genitore puo' essere trasmesso alla generazione successiva. Il dato fenotipico è condizionato dall'ambiente in cui un animale produce e non puo' essere utilizzato per fare selezione.
Ci vuole tempo per provare un toro, ma il risultato ottenuto ha un'attendibilità elevata (>=0.85).
La partecipazione degli allevatori alle prove di progenie e' fondamentale per provare un toro piu' velocemente.

Inoltre, l'utilizzo dei tori di fa è consigliato sugli animali meno produttivi che si hanno e si vogliono tenere in azienda, in modo da portare la generazione successiva ad aumentare la produzione al valore medio della propria mandria.

Non bisogna guardare il dato produttivo, ma l'indice genetico.

Inoltre sul sito dell' anasb è pubblicata una tabella delle parentele tra i tori provati e in prova. Serve per evitare di accoppiare tra di loro soggetti imparentati che producono una progenie consanguinea. La consanguineità è il problema fondamentale che abbiamo oggi nelle nostre aziende, perchè riduce la fertilità, la vitalità, e fa sviluppare malformazioni fissate su geni recessivi.

Buon lavoro a tutti

Stuff MAMA


ieri, 15:46
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 25 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy