Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 29/05/2017, 19:10




Rispondi all’argomento  [ 13 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Stalla svezzamento vitelli 
Autore Messaggio

Iscritto il: 22/09/2016, 13:55
Messaggi: 10
Località: Verona
Rispondi citando
Ciao, vorrei chiedere un parere generale su come deve essere costruita una nuova stalla per svezzamento vitelli dai 70 si circa 220kg: orientamento (nord/sud?), in metallo o legno, come deve essere ventilata, come facilitare la pulizia della lettiera in paglia, quali accorgimenti devono essere attuati per il benessere animale? Grazie


25/09/2016, 21:38
Profilo
Sez. Bovini
Sez. Bovini
Avatar utente

Iscritto il: 01/01/2009, 8:57
Messaggi: 22030
Località: chieri (torino)
Formazione: agrotecnico specilizzazione zootecnica da carne
Rispondi citando
E per una necessita aziendale o per un esercizio a casa x scuola?

_________________
Non sto bene come vorrei, ma neanche male come vorrebbero.


26/09/2016, 16:44
Profilo YIM WWW

Iscritto il: 22/09/2016, 13:55
Messaggi: 10
Località: Verona
Rispondi citando
Per una necessità aziendale. Sto valutando il subentro all'azienda agricola del padre che ha già un allevamento di vitelli (160 capi). Pensavo ad una nuova stalla per altri 250/300 capi.


27/09/2016, 7:58
Profilo
Sez. Bovini
Sez. Bovini
Avatar utente

Iscritto il: 01/01/2009, 8:57
Messaggi: 22030
Località: chieri (torino)
Formazione: agrotecnico specilizzazione zootecnica da carne
Rispondi citando
La mia idea di stalla deriva da quelle visitatr con la associazioni allevatori 10anni fa in Francia. Non ho la presunzioneche siano le migliori strutture pero son un buon punto di partenza.

Per la tipologia di allevamento escluderei l uso del unifeed prendendo in considerazione un alimentazione con in fieno grossolano quale il maggengo , loietto affienato in spigatura in un momento di bel tempo, o anche una buon fieno di medica di primo o secondo taglio annuale.
Piu un mangime svezzamento razionato in maniera tale che ne avanzi e vada a male o che stentando l animale chiami dalla fame.

Fatta questa premessa secondo me l orientamento del lato lungo completamente aperto dove ce la rastrelliera per la distribuzione del fieno e impagliatura e quella verso sud.
Eventualmente in inverno dovesse scendere la temperatura tale da congelare i tubi degli abbeveratoi consiglierei di chiudere la parete con un tessuto frangivento che permetta il ricambio d aria minimo.
Ovvio che a parere chiusa dovrebbe esserci almeno 3metri fi corsia.
Ma me pare che avere dei box di 3 metri sulla parte della rastrelliera x 6 da la possibilità suddividendo il box con dei cancelli di 3metri di poter creare le corsie x entrare col trattore e una forca con una cadenza. Di 15gg e pulirlo facilmente e di mettere la lettiera.
Per cui di pulire l intero box in due tempi.
Dalla parte opposta alla rastrelliera del fieno e degli abbeveratoi, io metterei la conchetta del mangime col sistema della facchinera con i dosatori ed eventualmente un sistema automatico a orari fissi x la distribuzione del mangime di modo che gli animali facciano piccoli pasti durante la giornata . Oltre ovviamente la porta di entrata uscita di emergenza pedonale come previsto dalle norme sulla sicurezza.
mi rendo conto che il consumo di mangime on animali dai 70 ai 220kg avverrà dopo circa meta ciclo.
Però. Avere la possibilità di entrare nei box in caso di necessità per curare gli ammalti anche se potrebbe apparire una spesa ulteriore e di estrema comodità.
Considerando che un passaggio pedonale di due metri permette di far entrare e uscire animali senza doverli far attraversare gli altri..
Sulla parete della corsia pedonale che sarebbe quella verso nord prefederei una serie di finestre ad apertura verticale a rotazione di 90gr che normalmente si vedono nei capannoni.
Guardandolo on sezione sarebbe un capannone di 12metri fatto a moduli .
Consiglierei di non farlo oltre i 30metri per nn impazzire di retromarcia nella pulizia col trattore.

Spero di aver reso l idea abbastanza chiaramente.

_________________
Non sto bene come vorrei, ma neanche male come vorrebbero.


27/09/2016, 14:05
Profilo YIM WWW

Iscritto il: 22/09/2016, 13:55
Messaggi: 10
Località: Verona
Rispondi citando
Si grazie per le info.
Ottima la possibilità di suddividere i box in 2 in modo da pulirli in 2 tempi. Quindi da escludere una lettiera inclinata. Un 3x6 vuol dire circa 10/12 capi per box?
Pensavo però di avere una corsia centrale per alimentarli, avendo quindi una fila di box a sinistra e una a destra; quindi l’orientamento della stalla rimane est/ovest o è meglio nord/sud?
Per quanto riguarda l’assunzione di latte, ci sono metodi moderni dove la tecnologia aiuta?
Per la ventilazione, è vero che i destratificatori (quelli a elicottero) garantiscono un elevato livello di qualità dell’aria e mantengono la lettiera un po’ più asciutta, aumentando i tempi per la pulizia?
Conosci qualche azienda di costruzione edifici zootecnici? L’ideale sarebbe vedere un’azienda agricola con una stalla moderna o almeno vedere un progetto


28/09/2016, 12:44
Profilo
Sez. Bovini
Sez. Bovini
Avatar utente

Iscritto il: 01/01/2009, 8:57
Messaggi: 22030
Località: chieri (torino)
Formazione: agrotecnico specilizzazione zootecnica da carne
Rispondi citando
Se fai una fila di box in 18metri ci stanno devi solo un capannone o copia falda.
Ip li ho con struttura in ferro con i muri intorno sono su da 50anni e all epoca erano i più economici e soprattutto antisismici
Meglio un sistema integrato con i due tipi di ventole coassiali xima e fondo che wstraggono l'aria viziata elicotteri sopra o box
Con 6animali x box ne son gia tanti sui 200 kg

Puoi fare in sistema di allattazione da 6 vitelli x volta mettendo in ciuccio ogni 50cm e una vaschetta da 20litri coicche passando nella.corsia centrale ne all'atto 6x volta

_________________
Non sto bene come vorrei, ma neanche male come vorrebbero.


28/09/2016, 14:13
Profilo YIM WWW
Sez. Bovini
Sez. Bovini
Avatar utente

Iscritto il: 01/01/2009, 8:57
Messaggi: 22030
Località: chieri (torino)
Formazione: agrotecnico specilizzazione zootecnica da carne
Rispondi citando
Esempio


Allegati:
FB_20161023_19_25_51_Saved_Picture.jpg
FB_20161023_19_25_51_Saved_Picture.jpg [ 264.2 KiB | Osservato 1696 volte ]

_________________
Non sto bene come vorrei, ma neanche male come vorrebbero.
23/10/2016, 19:29
Profilo YIM WWW

Iscritto il: 30/08/2011, 18:43
Messaggi: 35
Località: provincia SA
Formazione: laurea
Rispondi citando
Buonasera a tutti
mi aggiungo alla discussione (approfittando della disponibilità di grinto e di chi vorrà rispondermi)con una domanda sul dimensionamento della stalla.
quali sono le differenze tra stalla aperta sul lato lungo e completamente chiusa? (in quali casi propendere per una scelta a discapito dell'altra?) mi occorre per dimensionare una stalla che nei mesi invernali ospita vitelli ingrasso + vacche mentre in estate la vacche vanno al pascolo e resterebbe solo qualche vitello (svezzamento e finissaggio)... altitudine 700 metri... quale tipologia mi consigliate??
nel caso di stalla completamente chiusa ho letto su un libro che l'asse principale va orientato perpendicolarmente ai venti dominanti in modo tale da garantire una migliore ventilazione... è corretto?

grazie in anticipo per le risposte utilissime che mi giungeranno!!!


29/11/2016, 23:09
Profilo
Sez. Bovini
Sez. Bovini
Avatar utente

Iscritto il: 01/01/2009, 8:57
Messaggi: 22030
Località: chieri (torino)
Formazione: agrotecnico specilizzazione zootecnica da carne
Rispondi citando
Qui i venti dominanti vengono da nord nord-est e si fanno sentire particolarmente in inverno . Sia freddi , che tangenzialmente miti come foehn.
visto e considerato che per il benessere animale, o per lo meno quello che veniva richiesto anni fa, era che una superfice pari a 1/3 del box fosse di aperture sulle pareti x la aerazione. Avere la parete del lato lungo sul versante a sud aperta risponderebbe a questa esigenza. .
Se poi coincide con la corsia di alimentazione a mio parere si avrebbero piu vantaggi sia nella progettazione che successivamente nella possibilità di chiudere con dei teli frangivento le aperture in caro di temperature troppo rigide senza che gli animali leccando li strappino

_________________
Non sto bene come vorrei, ma neanche male come vorrebbero.


30/11/2016, 2:50
Profilo YIM WWW

Iscritto il: 30/08/2011, 18:43
Messaggi: 35
Località: provincia SA
Formazione: laurea
Rispondi citando
grinto ti posto una bozza della stalla in base alle richieste del mio committente... che ne pensi?? lui è deciso per una struttura chiusa...


Allegati:
1111.jpg
1111.jpg [ 68.22 KiB | Osservato 1220 volte ]
30/11/2016, 17:43
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 13 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy