Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 20/08/2017, 21:24




Rispondi all’argomento  [ 12 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
nido di api all'interno di un olivo, che fare? 
Autore Messaggio

Iscritto il: 13/09/2010, 23:50
Messaggi: 6
Località: s. paolo di civitate (fg)
Rispondi citando
ieri ho fatto un giro nel mio oliveto e mi sono accorto che all'interno di un olivo, precisamente in un'apertura nella parte bassa, probabilmente tra le radici, delle api hanno fatto un nido, un alveare. me ne sono accorto vedendo una macchia color ruggine che si muoveva. la cosa mi ha stupito un pò.
ora vorrei sapere se è una cosa normale, quanto dura l'alveare e se posso fare qualcosa per dargli una mano e far si che non si allontanino, o è meglio far qualcosa per farlo spostare?
è possibile allevarle?


14/09/2010, 11:15
Profilo
Sez. Supporto Didattico
Sez. Supporto Didattico
Avatar utente

Iscritto il: 13/03/2008, 19:23
Messaggi: 50684
Località: Pinzolo (TN) - Firenze
Formazione: Laurea in Scienze agrarie
Rispondi citando
Dove sei? Conosci qualche apicoltore nelle vicinanze?
Marco

_________________
Segui Agraria.org anche su Facebook Immagine e Twitter Immagine!

Sei già iscritto all' Associazione di Agraria.org? ;)


14/09/2010, 11:47
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 14/05/2010, 10:08
Messaggi: 568
Località: Rignano sull'Arno (FI)
Formazione: Laurea Informatica
Rispondi citando
Inserisci la località e contatta qualche apicoltore della zona, bisogna vedere dove si sono messe per poter decidere.
Se sono "dentro" il tronco si puo adoperare qualche stratagemma.
Si inserisce un portasciami da 6 telaini con un buco dietro come quello che c'è sul davanti.
Si inseriscono un paio di telaini costruiti e gli altri con fogli cerei, spruzzali con acqua e zucchero.
Si copre interamente l'ingresso al tronco in modo che possano passare dal portasciami, in questo modo trovano un ambiente più favorevole (l'acqua e zucchero le aiuta a decidere) e piano piano l'alveare si "sposta" nella nuova casa.
Questa tecnica vale però quando finiscono i mesi freddi e di solito dura da 1 a oltre 3 mesi.
Percentuale di riuscita: 50%.
Vedi se metti qualche foto, sarebbe molto utile.

Se l'alveare è in basso, riparato dal freddo e ababstanza grande, con un apertura piccola, è probabile che riescano a superare l'inverno (sempre che dalle tue parti non nevichi).
Però se è basso c'è il riscio di saccheggio da parte di tutti i tipi di animali quali formiche, topi, ecc...

Dai dai, qualche foto.

Saluti

_________________
Fernando Caivano
Skype: f.caivano

Dalle Terre Selvagge agli occidentali lidi,
Dai deserti del Nord ai colli verdeggianti,
Nel covo del drago e nei nascosti nidi
Egli camminò a lungo nei boschi ombreggianti.
Lament for Gandalf


14/09/2010, 13:36
Profilo

Iscritto il: 13/09/2010, 23:50
Messaggi: 6
Località: s. paolo di civitate (fg)
Rispondi citando
ciao marco, sono della provincia di foggia, e non conosco nessun apicoltore e neanche so dove cercarlo...


ciao Gandalf, l'alveare è in basso e le due aperture, opposte tra loro, sono abbastanza piccole, sui tre cm di diametro e l'altra forse poco più grande, ma non saprei essere preciso per via delle molte api che si ammucchiavano sopra.
il mio dubbio è se tenerle o meno. l'alveare può creare danni all'albero? o l'albero non ne risente? se compro un'arnia riesco a creare un piccolo allevamento o quello sciame non resisterà all'inverno e quindi per il momento non si può fare molto?


14/09/2010, 16:23
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 14/05/2010, 10:08
Messaggi: 568
Località: Rignano sull'Arno (FI)
Formazione: Laurea Informatica
Rispondi citando
mariobros ha scritto:
l'alveare è in basso e le due aperture, opposte tra loro, sono abbastanza piccole, sui tre cm di diametro e l'altra forse poco più grande, ma non saprei essere preciso per via delle molte api che si ammucchiavano sopra.
il mio dubbio è se tenerle o meno. l'alveare può creare danni all'albero? o l'albero non ne risente? se compro un'arnia riesco a creare un piccolo allevamento o quello sciame non resisterà all'inverno e quindi per il momento non si può fare molto?

Allora:
    - l'alveare NON CREA danni all'albero
    - l'albero NON NE RISENTE MINIMAMENTE (ce ne vuole per ammazzare un'olivo, nemmeno se lo tagli tutto l'ammazzi, rispunta sempre)
    - l'arnia la vedo troppo grande, poi dovresi fare un foro sul posteriore, meglio un portasciami e se lo devi lasciare alle intemperie, di polistirolo.

Per fare il travaso uno degli ingressi DEVE essere tappato ermeticamente, sigillato in modo che non possano più passare di lì. Giudica te quale buco tappare SOLO DOPO aver preso il portasciami, così ti regoli dove applicare il foro e quale ingresso è più comodo.
Poi agisci come ti ho già spiegato.
Il rischio che non superino l'inverno c'è sia dentro l'albero, sia dentro il portasciami, ma un tentativo lo farei.
Se reputi o hai paura che non superino l'inverno, potresti nutrirle con dello sciroppo (il candito non va bene per il freddo) oppure tieni presente che una volte dentro il portasciami potresti prendere il miele che hanno prodotto e darglielo come nutrimento ma non so se conviene, chiedo aiuto a qualcuno del forum lo saprà meglio di me

Spero di esserti stato utile
Ciao

_________________
Fernando Caivano
Skype: f.caivano

Dalle Terre Selvagge agli occidentali lidi,
Dai deserti del Nord ai colli verdeggianti,
Nel covo del drago e nei nascosti nidi
Egli camminò a lungo nei boschi ombreggianti.
Lament for Gandalf


14/09/2010, 16:32
Profilo

Iscritto il: 13/09/2010, 23:50
Messaggi: 6
Località: s. paolo di civitate (fg)
Rispondi citando
si, sei stato utile come idea di massima e anche come chiarimenti, ma stai parlando con me, come se io conoscessi un portasciami o come si fa a trasferire uno sciame :lol:

io conosco giusto l'arnia perchè quando si parla di api, si parla di alveare o di arnia, e poi la vedo spesso in televisione. ma del resto: tabula rasa! :oops:

in effetti vorrei sapere se c'è qualche apicoltore a nord di foggia, per andare aparlargli o per farlo venire sul posto. ma le ricerche su google non portano a niente...


14/09/2010, 17:20
Profilo
Sez. Api
Sez. Api
Avatar utente

Iscritto il: 07/04/2010, 20:30
Messaggi: 3640
Località: Cisterna di Latina
Rispondi citando
Un portasciami in polistirolo e un’arnia più piccola, con soli cinque telaini invece dei dieci o dodici di un’arnia normale.
Vista la data, per il recupero servirebbero anche dei telaini costruiti e serve sicuramente un minimo di esperienza. Se vuoi trovare un apicoltore della tua zona contatta l’associazione apistica di Foggia: ASSOCIAZIONE APICOLTORI DAUNI VIA PESOLA 28 71100 FOGGIA.
Dimenticavo la cosa più importante: sicuro che si tratta di api? :mrgreen:
Ciao, Romeo.

_________________
http://www.agraria.org/apicoltura.htm - Atlante di Apicoltura

Il Grande Fratello non ci osserva. Il Grande Fratello canta e balla. Tira fuori conigli dal cappello... (Chuck Palahniuk)


14/09/2010, 20:52
Profilo

Iscritto il: 19/11/2009, 17:39
Messaggi: 2430
Località: umbria
Rispondi citando
...... :lol: ..... :lol: questa è forte obombo............... :o ma dici pure la verita"........mia suocera non sa distinguere un ape da una vespa :lol:


14/09/2010, 21:43
Profilo

Iscritto il: 12/08/2017, 18:05
Messaggi: 3
Rispondi citando
scusate potrebbe essere utile mettere un tubo che si innesta tra albero e portasciami, magari con apiscampo montato al contrario, in modo che le api vadano solo verso il portasciami?
Ho qualche dubbio se la regina passa dall'apiscampo? (intendo quello giallo lega ad esempio) montare quindi il lato nido verso il portasciami e il alto melario verso l'olivo???
Ciao Fabio


12/08/2017, 18:11
Profilo
Sez. Api
Sez. Api
Avatar utente

Iscritto il: 07/04/2010, 20:30
Messaggi: 3640
Località: Cisterna di Latina
Rispondi citando
L'apiscampo, non quello classico ma uno costruito appositamente, potrebbe funzionare nel periodo della sciamatura, quando la regina vergine va a fare il volo di fecondazione e al rientro non può più rientrare nel nido ma si deve fermare nel portasciami.

_________________
http://www.agraria.org/apicoltura.htm - Atlante di Apicoltura

Il Grande Fratello non ci osserva. Il Grande Fratello canta e balla. Tira fuori conigli dal cappello... (Chuck Palahniuk)


13/08/2017, 0:12
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 12 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy