Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 20/01/2017, 7:36




Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 
consigli variazione alimentazione ovaiole e polli da carne 
Autore Messaggio

Iscritto il: 07/12/2016, 22:39
Messaggi: 3
Rispondi citando
Buonasera.
Vorrei chiedere un consiglio ai moderatori per quanto riguarda l'alimentazione delle ovaiole.
Possiedo 5 isa brown: 3 di 1 anno e mezzo, e 2 di 2 anni e poco più. Ho "ereditato" il compito di allevare i polli di casa da circa un anno e mezzo. Sono sempre state nutrite con farina di mais, "nucleo" e con l'aggiunta di mangime per ovaiole (non ricordo esattamente le percentuali) e nel periodo produttivo raccoglievo 4/5 uova praticamente quasi tutti i giorni.
Quando ho letto attentamente la composizione di nucleo e mangime per ovaiole, ho deciso di finire le scorte di quanto acquistato e poi allevare le ovaiole (e il resto dei polli da carne broiler) solo con granaglie naturali. Se devo allevare a casa animali non voglio dare loro loro gli stessi mangimi di quelli dell'allevamento.
Ho letto molte discussioni nei vari forum e molte pubblicazioni in internet, finché ho trovato un ariticolo di una rivista di agraria dove venivano date percentuali di granaglie (e altro) che potevo reperire nella mia zona.
Le indicazioni fornite, che qui riassumo, davano percentuali diverse a seconda per periodo di crescita.

Fase di sviluppo (6-8 settimane di vita)
mais spezzato/sbriciolato 50%
soia integrale spezzata/sbriciolata 25%
pisello proteico spezzato/sbriciolato 10%
glutine di mais pellettato o sbriciolato (o lievito di birra) 10%
riso grana verde spezzato/sbriciolato 5%

Fase accrescimento (da 6-8 sett. a 12-14 sett.)
mais sp./sb. 60%
soia sp./sb. 20%
pisello proteico s./sb. 8%
glutine o lievito 8%
riso grana verde sp./sb. 4%

Fase di ingrasso (da 12-14 sett. a fine ciclo)
mais sp./sb. 70%
soia sp./sb. 15%
pisello proteico sp./sb. 6%
glutine o lievito sp./sb. 6%
riso grana verde sp./sb. 3%

Per le ovaiole (da 12-14 sett. a fine "carriera")
mais sp./sb.62%
soia sp./sb.15%
gusci d'ostrica 8%
pisello proteico sp./sb.6%
glutine o lievito sp./sb.6%
riso grana verde sp./sb.3%

Ho iniziato alla fine di giugno a dare alle ovaiole questo nuovo menù e dopo una settimana o poco più hanno cominciato a calare la produzione.
Premetto che sono rinchiuse in un pollaio con il fondo in cemento coperto di trucioli, un locale ben aerato, hanno a disposizione una cassetta con la sabbia (e in inverno anche cenere), e integro l'alimentazione con verdure che ho a disposizione quasi tutto l'anno. Ogni tanto somministro loro anche un po' dell'olio di fegato di merluzzo (mescolato con un po' di "innominato" bagnato), poiché mi sembra che alla suddetta dieta manchi un po' di vitamina D nonostante la verdura.
Ho incolpato il caldo (ma il pollaio non era particolarmente caldo); ho incolpato l'acaro rosso (probabilmente a causa di un'anatra che mi era stata regalata, poiché nella storia dei polli di casa mia, prima non ne avevamo mai vista nemmeno l'ombra, fortunatamente) che mi ha fatto disinfettare per ben due volte da cima a fondo tutto il pollaio e i polli stessi; e poi la muta. Finché, ad oggi, passati tutti i suddetti "colpevoli", la produzione è quasi azzerata e mi sono decisa di considerare le 5 isa decisamente "a fine carriera"!
Nei prossimi giorni voglio andare a prenderne altre, magari di razza diversa, vedrò cosa trovo, perché mi sono fatta l'opinione che questo genere di ovaiole produce bene solo se dai loro i mangimi per cui "geneticamente" sono state predisposte.
Quindi chiedo agli esperti: vi sembra una dieta equilibrata in tutte le sue fasi?
Se no, con gli stessi elementi, come posso cambiare la composizione, fase per fase?
Dipende proprio dalla razza di ovaiole?
Sempre alla fine di giugno ho acquistato anche una decina di broiler (avevano un paio di settimane), e li ho nutriti seguendo la tabella sopra scritta. Hanno avuto una crescita molto più lenta rispetto a quelli allevati gli anni precedenti con la vecchia alimentazione, e questi nuovi, tutti a parità di età, hanno pesi decisamente diversi. Avevo messo in conto una crescita più lenta, in quanto non "pompata", ma non so se così è normale (hanno cibo in abbondanza). Sono passati parecchi mesi...
Ho anche alcuni tacchini bronzati taglia piccola (5 femmine e 1 maschio), acquistati in agosto, e anche questi, mi sembrano crescere lentamente.
Quindi, anche per questi chiedo: vanno bene le dosi sopra riportate o è necessaria qualche modifica?
Grazie a tutti quelli che hanno avuto la pazienza di leggere questo "papiro" e a chi potrà darmi utili informazioni.


08/12/2016, 0:29
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 08/06/2010, 0:16
Messaggi: 1545
Località: Altamura(ba)
Rispondi citando
A prima occhiata, potrei dire che mancano integrazioni vitaminiche e aminoacidi , gli amminoacidi sono molto inportanti, se non sono bilanciati le ovaiole producono poco o niente, se ce carenza di vitamine idem...nei mangimi non ci sono ormoni quindi non so cosa intendi per pompati, io consiglio di utilizzare un mangime ovaiolo ...se vuoi ci sono anche mangimi bio

_________________
allevamento ovaiole all aperto
Produzione di ortaggi e funghi


08/12/2016, 12:39
Profilo

Iscritto il: 07/12/2016, 22:39
Messaggi: 3
Rispondi citando
Grazie Massimo per la risposta.
Ma mi chiedo: se gli amminoaicidi sono le molecole che formano le proteine, in teoria soia e piselli ne dovrebbero contenere. Devo forse aumentare la percentuale di questi due ingredienti?
E per le vitamine, secondo te quali mancano?
Per il mangime, mi piacerebbe prepararlo con le materie prime che riesco a reperire in zona (non tutte bio, però), e non acquistare quello già pronto, ma se proprio non riuscirò a fare una cosa bilanciata...
Vatti a fidare delle riviste di agraria!!!
Nel mangime per ovaiole (e in parte anche nel nucleo) che utilizzavamo erano contenuti, tra le altre cose che adesso non ricordo, anche soia OGM (scritta talmente in piccolo a fondo etichetta) e strutto di maiale.
Quello che voglio è sì avere delle uova, ma non grazie a certi ingredienti.
Grazie ancora.


08/12/2016, 14:29
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 18/07/2008, 10:54
Messaggi: 1452
Località: Liguria
Formazione: Dottore in Economia Aziendale
Rispondi citando
Io ho sempre usato mangime universale per polli per tutti i miei volatili (galline, galli e oche).
Sbaglio?


09/12/2016, 10:27
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 08/06/2010, 0:16
Messaggi: 1545
Località: Altamura(ba)
Rispondi citando
bisogna vedere che produzioni vorresti avere,bisogna bilanciare gli aminoacidi tipo metionina e lisina, le vitamine se le ovaiole sono al pascolo dovrebbero integrarle dal suddetto...

_________________
allevamento ovaiole all aperto
Produzione di ortaggi e funghi


10/12/2016, 21:50
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 18/07/2008, 10:54
Messaggi: 1452
Località: Liguria
Formazione: Dottore in Economia Aziendale
Rispondi citando
Ciao, le galline sono tutto il giorno al pascolo.
Ho sia galline da carne sia galline da uova.


22/12/2016, 9:26
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 6 messaggi ] 



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy