Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 21/07/2017, 6:52




Rispondi all’argomento  [ 22 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
Possibile la convivenza con le galline? 
Autore Messaggio
Avatar utente

Iscritto il: 23/06/2014, 15:05
Messaggi: 432
Località: Siena
Formazione: perito agrario enologo
Rispondi citando
Sono contento per voi credo che abbiate dei novelli di nido ammaestrati. I miei per non farli cadere a terra, dovrei toglierli forse a 20 gg, perchè oltre sono a rischio caduta e toglierli prima, quando ancora sotto l'ala non sono impiumati mi sembra un sacrilegio. Alcune mie poste sono anche grandi fatte con lo scaffale ed hanno anche posto dove sostare fuori dal nido ma dai 22-24 gg come ho detto si buttano e rimangono a terra per circa 7-8 gg ancora prima che li tolgo.


05/03/2015, 22:03
Profilo

Iscritto il: 05/07/2014, 21:38
Messaggi: 290
Località: Castelletto Ticino (NO)
Rispondi citando
Innanzitutto grazie, ciaColombo, ber tutti i link. Avevo visto un solo thread, che mi aveva lasciato un po' perplesso.
L'idea che mi sono fatto è che in realtà non sia il massimo questa convivenza. Credo che farò un tentativo, e cercherò di trarne degli insegnamenti. Ora come ora non vedo una possibile soluzione alternativa, nel senso che ho già il prato discretamente ingombro di pollai, orto, rottami eccetera, se ci metto anche una voliera per i colombi non so come va a finire.
Però in realtà io parto con delle aspettative importanti: sono un po' stanco di avere tutte 'ste galline in giro, che intrigano un sacco di spazio, sporcano, puzzano, sono un sacco di lavoro da macellare, una volta macellate sono troppa carne, e soprattutto impiegano sei mesi a crescere, il che mi crea non pochi problemi perché noi ad agosto siamo via, e quindi non posso sfruttare la stagione migliore. La mia idea sarebbe di spostare la produzione principale sui colombi, e limitare il discorso galline a pochi esemplari per le "grandi occasioni" in famiglia.
In alternativa ai colombi avevo anche guardato le quaglie, ma richiedono un'infrastruttura totalmente diversa da quella che ho, anzi, vedo che la maggior parte delle persone che le tengono usano direttamente le gabbie, che è una servitù alla quale non ho intenzione di soggiacere.

Leonardo62 ha scritto:
Sono contento per voi credo che abbiate dei novelli di nido ammaestrati. I miei per non farli cadere a terra, dovrei toglierli forse a 20 gg, perchè oltre sono a rischio caduta e toglierli prima, quando ancora sotto l'ala non sono impiumati mi sembra un sacrilegio. Alcune mie poste sono anche grandi fatte con lo scaffale ed hanno anche posto dove sostare fuori dal nido ma dai 22-24 gg come ho detto si buttano e rimangono a terra per circa 7-8 gg ancora prima che li tolgo.


Se tutto va bene, questa cosa dovrebbe succedere a ridosso dell'estate, quando in teoria il mio pollaio dovrebbe essere semi-vuoto. Grazie a questa tua indicazione farò una particolare attenzione a quel periodo, cercando di fare il possibile per prevenire il disastro.


05/03/2015, 23:41
Profilo
Sez. Colombi
Sez. Colombi
Avatar utente

Iscritto il: 06/07/2011, 1:46
Messaggi: 6205
Località: prov. roma
Formazione: Perito tecnico specializzato in elettronica e telecomunicazione
Rispondi citando
Ciao caro,prego,non puoi fare in modo di tenere i colombi all esterno o comunque liberi di entrare ed uscire dal pollaio(predatori permettendo)?

_________________
Un saluto,Claudio


07/03/2015, 19:56
Profilo

Iscritto il: 05/07/2014, 21:38
Messaggi: 290
Località: Castelletto Ticino (NO)
Rispondi citando
claColombo ha scritto:
Ciao caro,prego,non puoi fare in modo di tenere i colombi all esterno o comunque liberi di entrare ed uscire dal pollaio(predatori permettendo)?


Riguardo ai predatori non ho nessun problema: i gatti lasciano stare tutto quel che pesa più di un etto, e incredibilmente non mi hanno mai toccato neanche i pulcini. Non so come, ma sanno quando gli animali sono miei, e non hanno mai commesso degli errori.
Potrei quindi tenerli liberi, i colombi: potrei fargli una casetta da qualche parte, tipo sotto il tetto di casa, su un albero, in cima a un paletto o sotto il gabbiotto degli attrezzi. Sarebbe anche molto più pratico per me, rispetto a tenerli nel pollaio e gestire la convivenza con le galline. Ma non ho capito come si fa ad abituarli a tornare al nido: bisogna tenerli in cattività fino alla prima cova? Questo protrebbe essere un po' un problema, perché di fatto bisogna costruire una gabbia intorno al nido, e se lo faccio tipo su un albero come faccio?


07/03/2015, 21:39
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 23/06/2014, 15:05
Messaggi: 432
Località: Siena
Formazione: perito agrario enologo
Rispondi citando
Se li vuoi tenere liberi ti sconsiglio l'albero, meglio su di un palo alto almeno 2 m e ad 1.50 m lo foderi con lamiera per 70 cm e distante da costruzioni e alberi. Per abituarli devi fare il nido con la gabbia all'esterno che terrai fin quando sono nati dopo li liberi e loro con i piccoli non si allontanano. Vai su internet e ti fai un idea.


09/03/2015, 18:44
Profilo

Iscritto il: 05/07/2014, 21:38
Messaggi: 290
Località: Castelletto Ticino (NO)
Rispondi citando
Oggi ho fatto una riflessione "sul posto", esaminando le mie risorse e i miei spazi.
Un problema che mi è balzato davanti agli occhi, e che non avevo considerato nell'ipotesi di tenere i colombi liberi, è quello del contatto coi selvatici.
Nella nostra zona c'è una presenza piuttosto intensa di piccioni selvatici, che se trovano da mangiare si radunano in preoccupanti quantità.
Io infatti ho dovuto chiudere su tutti i lati il pollaio, e blindare l'accesso alle grananglie, perché nel giro di pochi mesi avevo 50 piccioni come presenza fissa, che albergavano tutto il giorno sulla grondaia del vicino. Appena entravo in casa, arrivava lo stormo, e appena uscivo se ne partivano in una nuvola, loro, e qualche Kg di granaglie.
Avevano addirittura capito dove le tenevo, e mi entravano da una minuscola finestrella sotto la tettoia del mio annesso, per andare a beccare le granaglie a terra che mi cadono quando faccio i travasi nelle tramogge.
Ogni volta che aprivo la porta per entrare nell'annesso, mi esplodevano trenta piccioni in faccia.

Quindi no, liberi no, non posso assolutamente lasciare del cibo a disposizione.

Ritorno quindi ad orientarmi verso la convivenza con le galline. Oggi sono stato in uccelleria per vedere un po' di razze a confronto, e valutare le diverse possibilità, ma dopo che mi sono messo d'accordo col titolare, e mi sono fatto 30Km di macchina per arrivare fin là, mi ha detto che al momento ha solo razze ornamentali, che i colombi da carne gli arrivano giovedì.
Bene.

In questi giorni all'esterno della casetta delle galline ho appeso una specie di scatolotto di legno addossato al tetto, in cui ho fatto un divisorio per fare due nidi, e come accessibilità ho fatto due buchi quadrati piantandoci dentro la lama della motosega.
Le misure quindi sono 30x30 di pianta, x40 di altezza, con un buco quadrato circa 10x10 come accesso, posizionato a 15cm di altezza dal fondo. Nella speranza che i colombini non riescano a buttarsi giù prima del tempo.
Nel frattempo le galline sono in via di decimazione, e sto ovviamente eliminando prima le più cattive. Nel momento in cui avrò dei colombini, eliminerò anche il gallo, che al momento sto tenendo per avere uova gallate.


11/03/2015, 0:08
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 23/06/2014, 15:05
Messaggi: 432
Località: Siena
Formazione: perito agrario enologo
Rispondi citando
Dovresti fare in modo da poter togliere il frontalino dove hai il foro 10x10 per pulire i nidi e poi lo rimetti altrimenti triboli. Io lo tenevo con 4 chiodi piegati a squadra e li giravo per toglierlo.


12/03/2015, 13:38
Profilo

Iscritto il: 09/12/2015, 17:50
Messaggi: 44
Rispondi citando
Leonardo62 ha scritto:
Ne abbiamo già parlato in altro post, se metti i piccioni con le galline, quando hanno più di 20 gg i piccoli sono soggetti a cadere in terra e le galline ci fanno cena. Dovresti al limite creare un angolo chiuso dove stanno solo i piccioni per 1 coppia non occorre moltissimo spazio.

giustissima osservazione


22/01/2016, 16:52
Profilo

Iscritto il: 05/07/2014, 21:38
Messaggi: 290
Località: Castelletto Ticino (NO)
Rispondi citando
Comunque alla fine li ho separati.
La convivenza era in effetti possibile, ma bisognava stare attentissimi a tutto. Ovviamente i colombini hanno trovato il modo di finire nel pollaio, uno è stato mangiato, l'altro l'ho salvato io perché ha pensato di buttarsi giù proprio mentre toglievo la carcassa dell'altro.
Ora gli ho fatto una colombaia non tanto grande, meno di 1mq e alta più o meno come me. Ho consentito il passaggio con una finestra che dà sul pollaio, a circa un metro d'altezza e non raggiungibile da nidi e posatoi, per cui per andare nel pollaio bisogna che sappiano volare proprio bene.
In effetti i texani non sono mai andati di là, anche se ho provato un paio di volte a farli passare io manualmente. Vanno di là i due specie di cravattini, che sono ottimi volatori.


22/01/2016, 19:34
Profilo
Sez. Colombi
Sez. Colombi
Avatar utente

Iscritto il: 06/07/2011, 1:46
Messaggi: 6205
Località: prov. roma
Formazione: Perito tecnico specializzato in elettronica e telecomunicazione
Rispondi citando
Ciao,la convivenza tra galline e colombi è possibile ma è sempre meglio tenere separate le due specie se uno ne ha possibilità,la convivenza diventa ancora piu difficile specialmente se si trovano in un ambiente chiuso e poco spazioso.
Ciao,Claudio

_________________
Un saluto,Claudio


14/02/2016, 19:52
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 22 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy