Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 17/10/2017, 13:21




Rispondi all’argomento  [ 33 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4  Prossimo
Progetto tartufaia coltivata. 
Autore Messaggio

Iscritto il: 28/05/2017, 12:03
Messaggi: 7
Località: San Piero in Frassino
Formazione: Perito meccanico
Rispondi citando
Salve sono un appassionato di tutto quello che riguarda il mondo dei tartufi è stato un piacere trovare per caso questo sito . Saluto tutti gli iscritti e i moderatori !! Da tempo sto' valutando la realizzazione di una tartufaia coltivata. Allego le analisi di un terreno che potrei utilizzare per tale scopo , situato a 550 mt , sud est , in pendenza con possibilità di inrigare (acqua di sorgente non trattata ).
Data la vostra esperienza teorica e pratica che ne pensate ?
Può essere idonea per melanosporum con alcune accortezze o correzioni ?
Ringrazio anticipatamente per la vostra opinione!!!


Allegati:
Ferrini_analisi terreno-1_80.pdf [26.18 KiB]
Scaricato 79 volte
28/05/2017, 15:18
Profilo

Iscritto il: 17/10/2014, 23:57
Messaggi: 45
Località: Aprilia
Formazione: maturità scientifica - maestro di musica
Rispondi citando
Secondo me anche modificando stai lontano per il melonosporum. L' aestivum ci viene benissimo anche se sinceramente farei una bella vigna con quelle caratteristiche


30/05/2017, 18:18
Profilo

Iscritto il: 28/05/2017, 12:03
Messaggi: 7
Località: San Piero in Frassino
Formazione: Perito meccanico
Rispondi citando
In effetti la zona è molto vocata per lo scorzone.
Ma nn molto lontano ci sono delle piante che danno nero pregiato , piante messe a dimora 15 anni fa e lasciate a se stesse senza nessuna cura .
Questo particolare mi crea qualche dubbio. :roll:


30/05/2017, 20:05
Profilo

Iscritto il: 17/10/2014, 23:57
Messaggi: 45
Località: Aprilia
Formazione: maturità scientifica - maestro di musica
Rispondi citando
Ripeto, con l' aestivum vai tranquillissimo. Potresti fare anche delle belle palle grandi e rotonde e quindi più vendibili. Poi bisogna vedere quanto terreno hai e quanto ne vuoi coltivare per farne una tartufaia. Per il melanosporum, a parte in casi eccezionali, vuole molto scheletro. Provare per credere :D


31/05/2017, 18:54
Profilo

Iscritto il: 15/05/2016, 21:06
Messaggi: 122
Località: Udine
Rispondi citando
Oltre alle analisi base sarebbero utili anche altri dati come i vari microelementi e la cosa fondamentale è soprattutto il clima nei vari periodi dell'anno.
Comunque se già ci sono tartufaie in zona segui quello che la natura crea spontaneamente , potrebbe essere che ti riesca anche il melanosporum per qualche anno ma poi magari le condizioni non restano ottimali e ti ritrovi con scarse o nulle produzioni.
Anche secondo me meglio andare sul "sicuro" con lo scorzone.
Poi magari se hai una zona che presenta più scheletro rispetto ad un'altra poi provare comunque a mettere qualche pianta di pregiato tanto per provare.


31/05/2017, 20:38
Profilo

Iscritto il: 28/05/2017, 12:03
Messaggi: 7
Località: San Piero in Frassino
Formazione: Perito meccanico
Rispondi citando
Certo con lo scorzone cado in piedi .
Il terreno è 7000 mt 2 , quante piante secondo voi ?
Per lo scorzone l' impianto idrico è sempre utile ?
Per il melanosporum lo scheletro che valore minimo deve avere per essere accetabile ?
Grazie per le vostre utili risposte! :mrgreen: :) !


31/05/2017, 21:00
Profilo

Iscritto il: 15/05/2016, 21:06
Messaggi: 122
Località: Udine
Rispondi citando
l'irrigazione può essere comunque utile ma dipende esclusivamente dal clima della tua zona.
Se hai primavere piovose non serve a molto allo scorzone in quanto ha già l'acqua necessaria per sviluppare i primi carpofori , se l'estate è secchissima e vuoi prolungare la raccolta fino a settembre è molto utile irrigare nei mesi più secchi , ma se ci sono abbastanza temporali estivi non è fondamentale.
Per il melanosporum non esiste un terreno ideale , ho visto foto di tartufaie produttive in spagna che erano lastricati di pietre ( molto probabilmente usano il piccone per cavare :D :D ) eppure producevano bisognerebbe capire quale terreno predilige nelle tue zone e cercare il medesimo ambiente.
Tieni presente che anche in qualche decina di metri il suolo può cambiare radicalmente quindi anche se a 100 metri dal tuo terreno ci sono piante produttive non è detto che le caratteristiche siano le stesse.
Se avessi modo di prendere un campione di una tartufaia produttiva potresti capire quali e se ci sono differenze tra il tuo terreno e quello produttivo.
Poi il melanosporum è molto delicato , con un terreno come il tuo se ci fosse anche molto scheletro e fosse particolarmente superficiale avresti una riserva idrica molto scarsa e se nei mesi estivi non viene adeguatamente irrigato viene pregiudicata tutta la raccolta.
C'è un altro dato molto importante che però non vedo nell'analisi che è il contenuto di sostanza organica.
In questo campo non esiste la certezza matematica ma la scelta migliore è sempre quella che comporta maggior probabilità di riuscita altrimenti le delusioni sono sempre dietro l'angolo.


01/06/2017, 23:12
Profilo

Iscritto il: 07/11/2016, 13:54
Messaggi: 46
Rispondi citando
Fai vedere il terreno ad un tecnico , vanno valutati tanti fattori. L'analisi del terreno non è sufficiente per indirizzare la scelta. Guarda anche i dati pluviometrici. il melanosporum non ama l'umido. Meglio un terreno con 800 mm / annui che uno da 1200. Quello che manca puoi aggiungerlo con l' irrigazione.


25/09/2017, 20:15
Profilo

Iscritto il: 28/05/2017, 12:03
Messaggi: 7
Località: San Piero in Frassino
Formazione: Perito meccanico
Rispondi citando
La consulenza di un tecnico e' quindi necessaria per iniziare nel miglior modo possibile e non commettere errori giusto ?
Sai indicarmi indicativamente quanto mi potrebbe costare?
Grazie.


02/10/2017, 21:40
Profilo

Iscritto il: 15/05/2016, 21:06
Messaggi: 122
Località: Udine
Rispondi citando
Visto che stai in toscana tra Umbria e Marche direi che puoi sicuramente trovare qualcuno di valido.
Per i costi di una singola consulenza non ho idea, penso che dipenda da tempo e strada da percorrere.
Per sentito dire il seguire una tartufaia dalla progettazione per i primi due anni dovrebbe costare attorno ai 1500 euro più o meno.


02/10/2017, 22:42
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 33 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4  Prossimo



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy