Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 22/08/2017, 1:48




Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Inizio da 0... 
Autore Messaggio
Avatar utente

Iscritto il: 23/12/2015, 20:25
Messaggi: 5
Località: Prato
Rispondi citando
Buonasera, vi scrivo qui in breve la mia storia:
I miei genitori, dopo aver perso entrambi il lavoro (mio padre in fonderia e mia madre in roccatura), si sono rimboccati le maniche e sono ripartiti da 0 in un settore completamente diverso dal suo: l'agricoltura. Adesso hanno un piccolo pezzo di terra (2000mq) da cui ricavano il loro piccolo stipendio. Da qualche tempo hanno iniziato un rapporto di vendita conto terzi con un caseificio conosciuto nella mia zona (Prato, in Toscana) e sembrerebbe andare sempre meglio, ogni giorno che passa. Qualche settimana fa il proprietario del caseificio, nel chiacchierare, si è un pò lamentato perchè non riesce a trovare latte qualitativamente buono e a KM0 a meno di 1.30/litro e mi avrebbe proposto a me di mettere su un piccolo allevamento di bovini da latte. Ovviamente lui si impegna a comprare esclusivamente il mio latte.... Da giorni questa idea non mi fa dormire, sia perchè è una cosa che mi piace assai (a livello di lavoro), sia perchè dove lavoro adesso sono un pò in calo. Volevo chiedere a voi quanto mi può costare fare un investimento del genere? Vi dò un pò di informazioni che forse vi possono essere utili, se non scrivo tutto chiedetemi pure.

- Parto da 0, non ho terreno, non ho stalla, non ho animali, non ho niente.
- Non voglio fare un allevamento intensivo, gradirei un qualcosa propenso al pascolo e alla salute dell'animale.
- Non voglio trasformare il latte in formaggio (momentaneamente), il mio scopo è produrre e rivendere latte.
- Gradirei foraggiare i capi autonomamente (almeno per una buona parte)

Inoltre vorrei avere un infarinatura generale sulla burocrazia e i costi di gestione.
Cosa fondamentale che mi son dimenticato, quanti capi ci vuole per tirarci su almeno uno stipendio medio? (1500€)

Grazie mille a tutti.


23/12/2015, 21:03
Profilo
Sez. Bovini
Sez. Bovini
Avatar utente

Iscritto il: 01/01/2009, 8:57
Messaggi: 22030
Località: chieri (torino)
Formazione: agrotecnico specilizzazione zootecnica da carne
Rispondi citando
Con 2000mq?

_________________
Non sto bene come vorrei, ma neanche male come vorrebbero.


24/12/2015, 3:20
Profilo YIM WWW
Avatar utente

Iscritto il: 23/12/2015, 20:25
Messaggi: 5
Località: Prato
Rispondi citando
grintosauro ha scritto:
Con 2000mq?


No, 2000mq è il terreno che hanno i miei che usano per ortaggi. Io devo comprare la terra e tutto. Volevo appunto sapere quanti ettari serve per partire e i costi. So che fare una cosa precisa sarà impossibile, quanto meno un infarinatura :)


24/12/2015, 14:37
Profilo
Sez. Bovini
Sez. Bovini
Avatar utente

Iscritto il: 01/01/2009, 8:57
Messaggi: 22030
Località: chieri (torino)
Formazione: agrotecnico specilizzazione zootecnica da carne
Rispondi citando
Il discorso sarebbe un po lungo.
Non approndisco molto il discorso tecnico, che preferirei facesse Robyvan, quanto vorrei fate delle considerazioni economico legate al mercato in se per se.
Parto dal unico dato che hai messo ovvero 1,3 al litro, che in se per se e circa 4 volte il prezzo di mercato del latte fresco.
Non dico che sia un tentativo di truffa, ma ci son alcuni elementi su cui ci sarebbe da ragionarci.
Ammesso che ti sia questo prezzo , piu che la unicità di acquisto, mi dovrebbe garantire una quantità minima giornaliera, e almeno 10anni a questo prezzo piu istat quantomeno.
Perché la gente con la stessa velocita promette ma con la stessa velocita ritira la promessa di acquisto.
Oltre che togliere la vendita ai tuoi.
Per ina quantità minima giornaliera mi orienterei a non meno di 10/12q.lia fronte dibun investimento sui 2milioni di euro tra acorte vive e scorte morte stalle e attrezzature ipotizzando di affittare i. Terreni.

_________________
Non sto bene come vorrei, ma neanche male come vorrebbero.


24/12/2015, 16:38
Profilo YIM WWW
Avatar utente

Iscritto il: 23/12/2015, 20:25
Messaggi: 5
Località: Prato
Rispondi citando
Premetto che io parlo da ignorante, ma 2 milioni di euro non sono tantini? Partiamo dalla base, oltre al terreno, cosa serve? Un punto stalla, punto mungitura, poi?


25/12/2015, 16:24
Profilo
Sez. Bovini
Sez. Bovini
Avatar utente

Iscritto il: 01/01/2009, 8:57
Messaggi: 22030
Località: chieri (torino)
Formazione: agrotecnico specilizzazione zootecnica da carne
Rispondi citando
Almeno 2ttatyori uno x il carro miscelatore fisso, un altro tuttofare con caricatore frontale x spostare letame, paglia fieno, io ne aggiungerei un terzo c trasporti pesanti, aratura , pressatura paglia e fieno pestate insilati.
Attrezzatura di minima trivomero, rototerra doppio, seminatrice x erbai e cereali vernini, spandiletame, un pianale dà 6 Metri x3,5
Attrezzatura da fieno falciatrice voltafieno giro andanatrice rotopressa eventualmente fasciatrice
Almeno 3silos di vetroresina da 40/60/100q
Li un mulino miscelatore con altre 4tramogge x miscele separati

Piu o meno dovremo esserci

_________________
Non sto bene come vorrei, ma neanche male come vorrebbero.


25/12/2015, 22:19
Profilo YIM WWW

Iscritto il: 07/07/2010, 10:15
Messaggi: 174
Località: Provincia Reggio Emilia
Rispondi citando
A quel prezzo mi trasferisco lì.
Sembrano davvero tanti quei soldi, decisamente fuori mercato, bisogna guardarci dentro bene davvero perchè suona proprio di specchietto delle allodole.
Al di là di questo ti spiego come ho fatto io perché sono partito anche io con davvero nulla come te.
Io sono in una zona dove i prezzi dei terreni sono meno cari così ho preso in affitto stalla e terra e ho comprato le vacche e un trattore per muovere i balloni. I fieni, letame e liquame ci pensa il contoterzista, io, essendo anche solo senza i miei che mi aiutano penso solo agli animali.
Questa è la situazione in cui si spende meno a partire, dopo hai qualche costo in più perché devi affidarti anche ad altri ma se tu hai anche i tuoi vale la pena ragionare sul comprare qualche attrezzo per fare il lavoro direttamente.
10 quintali al giorno di latte sono effettivamente il quantitativo minimo che ti mette al riparo da incidenti di percorso.
Per farli però con la gestione che dici, che è un po' anche la mia ti servono 50 vacche e qui ti serve una stalla di discrete dimensioni e almeno una ventina di ettari. Vedi intanto se c'è un podere del genere.
E soprattutto considerando produzioni del genere fai due conti anche se funzionerebbe con un prezzo del latte a 40 centesimi/litro. Perché se si fa un mutuo e per un qualche motivo le cose iniziano ad andare male c'è da rovinarsi.
Con le vacche è così, davvero affascinante e azzarderei a dire magnetico in certi casi ma anche estremamente difficile proprio perché sono animali e non macchine, le variabili in gioco sono tantissime.


27/12/2015, 9:06
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 23/12/2015, 20:25
Messaggi: 5
Località: Prato
Rispondi citando
Daniele80 ha scritto:
A quel prezzo mi trasferisco lì.
Sembrano davvero tanti quei soldi, decisamente fuori mercato, bisogna guardarci dentro bene davvero perchè suona proprio di specchietto delle allodole.
Al di là di questo ti spiego come ho fatto io perché sono partito anche io con davvero nulla come te.
Io sono in una zona dove i prezzi dei terreni sono meno cari così ho preso in affitto stalla e terra e ho comprato le vacche e un trattore per muovere i balloni. I fieni, letame e liquame ci pensa il contoterzista, io, essendo anche solo senza i miei che mi aiutano penso solo agli animali.
Questa è la situazione in cui si spende meno a partire, dopo hai qualche costo in più perché devi affidarti anche ad altri ma se tu hai anche i tuoi vale la pena ragionare sul comprare qualche attrezzo per fare il lavoro direttamente.
10 quintali al giorno di latte sono effettivamente il quantitativo minimo che ti mette al riparo da incidenti di percorso.
Per farli però con la gestione che dici, che è un po' anche la mia ti servono 50 vacche e qui ti serve una stalla di discrete dimensioni e almeno una ventina di ettari. Vedi intanto se c'è un podere del genere.
E soprattutto considerando produzioni del genere fai due conti anche se funzionerebbe con un prezzo del latte a 40 centesimi/litro. Perché se si fa un mutuo e per un qualche motivo le cose iniziano ad andare male c'è da rovinarsi.
Con le vacche è così, davvero affascinante e azzarderei a dire magnetico in certi casi ma anche estremamente difficile proprio perché sono animali e non macchine, le variabili in gioco sono tantissime.

Penso che nei prossimi giorni i miei genitori si informino sul quantitativo di latte di mucca giornalirro di cui necessita. Penso che 1.30 al litro si riferisse al latte di pecora. Penso che 50 vacche siano tante, la metà potrebbe essere giusto.


27/12/2015, 22:17
Profilo
Sez. Bovini
Sez. Bovini
Avatar utente

Iscritto il: 01/01/2009, 8:57
Messaggi: 22030
Località: chieri (torino)
Formazione: agrotecnico specilizzazione zootecnica da carne
Rispondi citando
Guarda che sotto le 55/60vacche in lattazione piu asciutta e allevi, nn c'è quasi più nessuno.
Con 20vacche vuol dire averne al massimo 15 in lattazione nn t copri i costi

_________________
Non sto bene come vorrei, ma neanche male come vorrebbero.


27/12/2015, 22:26
Profilo YIM WWW

Iscritto il: 21/02/2015, 23:16
Messaggi: 13
Rispondi citando
salve come molti ho la passione per gli animali e tutto quello che ruota attorno. Attualmente ho galline ,conigli,e un paio di capre
possiedo un podere di circa 8 ettari in appennino (dove vivo ) con tutta l'attrezzatura per la fienagione .Anni fa avevo anche 2 mucche per l'autoconsumo ( blu belga ) .Ora vengo alla richiesta d'aiuto in questo senso : avendo demolito la vecchia stalla vorrei costruire un tunnel di circa 150 m2 e adibirlo a stalla ( la scelta del tunnel è economica e burocratica non mi fanno fare altro ) dividendo il tunnel in due parti una per animali e una per ricovero fieno e attrezzi ,ma questo lo vorrei fare in momenti diversi per non impegnarmi economicamente ma predisponendo tutto il necessario.
es. la catenaria per il letame la mettero' dopo ma l'alloggiamento nel pavimento devo farlo ora.
- il pavimento vuole inclinato di quanto ?
- ho visto delle cuccette posso metterle dopo ?
mi scuso delle domande banali ma io avevo le vecchie poste a due posti e facevo tutto con la carriola.
Ho provato ad informarmi a chi costruisce queste cose ma ho ottenuto poco e niente forse perchè è cosa economicamente piccola .
grazie ancora a tutti quelli che mi possono aiutare sono disposto anche ad andare a vedere realta' di questo genere abito in provincia di bologna .
saluti


21/01/2016, 11:47
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy