Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 29/03/2017, 13:06




Rispondi all’argomento  [ 13 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2
Malattie Suine - Zoonosi 
Autore Messaggio
Sez. Suini
Sez. Suini
Avatar utente

Iscritto il: 23/09/2009, 16:47
Messaggi: 6687
Località: LODI (Lombardia), vicino al PO
Formazione: laurea umanistica, esperienza in allevamento, in particolare sala parto suini
Rispondi citando
Mi sembra una spiegazione molto chiara! :)
Aggiungo che alcuni vaccini possono dare effetti collaterali, tipo rialzo termico( abortivo) o riduzione di fertilità nei verri, per cui è sempre utile concordare con il medico sulle modalità e le tempistiche da attuare.

_________________
L'esperto è una persona che ha fatto in un campo molto ristretto tutti i possibili errori.(Niels Bohr)

Mors et vita duello conflixere mirando: dux vitae mortuus, regnat vivus.


01/12/2014, 14:20
Profilo
Sez. Norcineria
Sez. Norcineria
Avatar utente

Iscritto il: 19/08/2011, 19:19
Messaggi: 1754
Località: Abbiategrasso (MI)
Formazione: ITIS
Rispondi citando
Riporto un messaggio del ns. Marco62, anche se di altro argomento, ma troppo professionale per perderselo !!!

http://www.forumdiagraria.org/suini-f19/zolfo-e-bicarbonato-nel-cibo-t88832.html
Re: zolfo e bicarbonato nel cibo
Zolfo ??? lascia stare, per curare le ulcere gastriche si utilizza bicarbonato di sodio, ossido di magnesio, idrossido di alluminio,
ma non a pizzichi.
Una visione della patologia da parte del tuo veterinario molto semplicistica, e poco professionale.
L'ulcera gastrica del suino è una patologia in aumento negli allevamenti e coinvolge aspetti zootecnici, medici, genetici, e management, con aspetti che prendono in considerazione il tema del benessere.

Le ulcere incidono il 3 - 4,5% della mortalità degli allevamenti colpiti, se vuoi poco confronto ad altre patologie, e le cause sono molteplici, la principale è la macinazione fine del mangime, particelle inferiori a 400-500 micron la favoriscono, altra è lo svuotamento veloce dello stomaco, l'uso di alcuni farmaci es. acido acetilsalicilico, paracetamolo, ketoprofene, acidificazione della dieta con acido formico, lattico, citrico, l'insediamento di batteri es. i vari tipi di Helicobacter.

Micotossine presenti negli alimenti somministrati agli animali, carenza di Vit. E, densità animali, come vedi la patologia va presa con una diagnosi completa e verificato ogni aspetto che comporta l'allevamento colpito, quindi verifica ogni cosa con una persona più competente.

E mi permetto di allacciarmi a questo intervento per ricordare che vengono indicate come prime misure da adottare in presenza di "ulcera gastrica" nei nostri lattonzoli:
- Incremento delle dimensioni della farina da 700 a 800 µ.
- Calo della presenza del frumento dal 45 al 25%.
- Aggiunta di buccette di soia al 2% come fonte di fibra.
- Aggiunta di bicarbonato al 1%.
- Incremento dei livelli di Vitamina E e Selenio (Se) a 40 e 0,5 ppm, rispettivamente.
- Mangime dietetico in farina negli allevamenti più colpiti.


Re: zolfo e bicarbonato nel cibo - Marco62
L'uso del bicarbonato di sodio è antica, è un prodotto molto utile in zootecnia, ma non solo, viene poco consigliato e quindi poco utilizzato perché è un prodotto povero, cioè di poco valore economico e quando i prodotti costano poco non vengono "spinti ", non creano margini di guadagno per i vari soggetti predisposti al commercio.
Oltre a essere digestivo, inibisce la proliferazione di funghi e batteri, è un decongestionante, disinfettante, abbassa il potassio nel sangue, allevia vari sintomi, è un antisettico, previene la toxoplasmosi, aiuta l'acidosi metabolica del sangue, rimuove i cattivi odori, ecc... ecc... in umana viene utilizzato per tantissimi altri scopi.
Ma volevo ricordarti che devi trovare le cause di queste ulcere, e lavorare per evitarle, non solo mettere bicarbonato perché cosi ho risolto, e come tanti agricoltori che per esempio usano diserbanti per togliere le infestanti e trascurano alcune lavorazioni o la rotazione dei terreni, ed ogni anno aumentano la dose per comodità.
Per un allevatore non può esistere la frase:" In tutti i maiali che ho macellato, ho notato bruciature nello stomaco.....
Dopo il primo, bisogna prendere provvedimenti, so che a volte è difficile, perché tante volte si mette in discussione il nostro metodo di allevamento, le nostre scelte, il nostro management, di solito noi non vediamo i nostri errori.

Un saluto ed un augurio di Buon Anno a tutti.
mf

_________________
Wendell Berry, diceva “ se mangio carne voglio che venga da un animale che ha vissuto una bella vita all’aperto, senza affollamenti, su pascoli abbondanti, con acqua buona e alberi per ombra"...

http://www.leselvedivallolmo.it

Il prosciutto insaccato (TerrAmica nr. 0): http://issuu.com/associazionediagraria.org/docs/terramica_0_2014/49?e=10353070/6348207
L'arte dell'insaccato (TerrAmica nr. 4): http://issuu.com/associazionediagraria.org/docs/terramica_num4_issuu/41?e=10353070/32332678
Il Salame Campagnolo (TerrAmica nr. 5): http://issuu.com/associazionediagraria.org/docs/terramica_nr_5_issuu/45?e=10353070/36962323


30/12/2014, 2:03
Profilo WWW
Sez. Suini
Sez. Suini

Iscritto il: 02/02/2009, 19:32
Messaggi: 985
Località: MODENA ITALIA
Formazione: De-perito agrario
Rispondi citando
Volevo sottolineare un argomento già trattato nei post precedenti ma spesso trascurato, spesso ho visto suini anche allevati
per autoconsumo o piccole unità ma ampiamente colpiti e curati con approssimazione perché, non era ben chiaro il problema.

Ectoparassiti (parassiti che vivono al di fuori del corpo) può essere dannoso per suini, causando un lento aumento di peso. Questi parassiti si nutrono e si riproducono sulla animale ospite a spese degli animali. Ciò è estremamente difficile per i giovani, i maiali in attiva crescita. Lo stress in più associato a una infestazione parassita può causare aumenti di peso lento, aggiungendo fino a più foraggio necessario per libbra di guadagno che con un maiale pulito.

Pidocchio ( Haematopinus suis )
Il pidocchio del suino, un parassita che succhia il sangue, è l'unico pidocchio trovato su suini. Il pidocchio è piuttosto ampia e circa ¼ di pollice (da 5 a 6 mm) lungo. Questo lo rende uno dei più grandi pidocchi trovati sugli animali domestici. Il modello di colore è grigio-marrone con marrone a macchie nere. Il pidocchio porco a volte ha una colorazione bluastra a causa della sua abitudine succhiare il sangue. Infestazioni di questo insetto spesso iniziano intorno alle orecchie (a volte in profondità all'interno del canale) e la diffusione, se non controllato, ad altre zone del corpo. Pesanti infestazioni di pidocchi hog si verificano di solito in inverno.

Ciclo di vita del pidocchio
Il pidocchio dipende dai suini per la sopravvivenza e in genere non attacca altri animali. Se un pidocchio si stacca dal maiale, vive solo per due o tre giorni. La femmina adulta attribuisce le sue uova al fusto del pelo e può fissare fino a 90 uova in un periodo di 25 giorni. I giovani pidocchi (ninfe) emergono dalle uova in 12 a 30 giorni, a seconda delle condizioni ambientali. Le ninfe passano attraverso tre fasi di sviluppo e si nutrono di sangue in tutte le tre fasi prima di raggiungere lo stadio adulto. La durata media della vita per i pidocchi maschi e femmine è di circa 25 giorni.

( Sarcoptes scabiei suis ) Rogna
Acari parassiti che scavano causano un'infiammazione della pelle sugli animali domestici che si riferisce come rogna. L'acaro più comune di questo tipo che si trova sui suini è l'acaro sarcoptica o prurito. E 'la stessa specie di acari prurito che trovate su esseri umani, ma è considerato un' variante 'adattato ai suini. La variante suina di solito non infestano gli esseri umani.
Questi acari sono estremamente piccoli (non visibile ad occhio nudo) e l'acaro adulto ha quattro paia di gambe corte. Inizialmente, infestazioni può essere sulla superficie interna o esterna dell'orecchio, intorno agli occhi, o lungo la parte superiore del collo e le spalle. L'infestazione finalmente si diffonde su tutto il corpo, se il permesso di andare incontrollato.

Ciclo di Vita
L'intero ciclo di vita di questo parassita si verifica sul maiale stesso. Le fasi del ciclo di vita sono l'uovo, larva, ninfa e adulto. Se sloggiato dal maiale, gli acari o uova possono sopravvivere due a quattro settimane se sono in un luogo protetto umido. Ma sono sensibili all'essiccazione, e se sono esposti alla luce solare diretta o ambiente asciutto, non sopravviverà per più di 24 a 48 ore.
L'acaro femmina adulta scava tunnel appena sotto la superficie della pelle, dove ha poi deposita le sue uova. Si può depositare fino a 40 a 60 uova in un periodo di circa 30 giorni. Le uova si schiudono in circa cinque giorni, e le larve possono rimanere nel tunnel genitore o avviare nuove gallerie. Il ciclo da uovo a femmina fecondata prende 10 a 15 giorni. Molte generazioni di acari possono essere su un maiale.

Danni
Gli acari adulti femmina causano i danni maggiori. Questo è probabilmente perché gli adulti di sesso femminile sono attive in deposizione delle uova e l'alimentazione. A seconda delle condizioni, ci vorranno tre-sei settimane di tanto di infestazione fino comparsa dei sintomi. Piccole, urti o bolle di colore rosso appaiono e, in un primo momento, sono coperti di squame, crusca-come secche. Più tardi, una crosta scura sviluppa. La pelle si ispessisce, ruvida e secca, e non ci può essere una notevole perdita di capelli. L'irritazione intensa causa il maiale per graffiare e strofinare energicamente.
Questo graffiare irrita la pelle e provoca un siero di fluire che asciuga e forma più croste sulla superficie della pelle. In casi avanzati, un forte odore può venire dalle lesioni. A causa della irritazione grave associata a questo parassita, suina, soprattutto i giovani maiali, non si possono nutrire correttamente e potrebbero non aumentare di peso in modo efficiente.

Diagnosi di rogna sarcoptica è di solito basato sui segni clinici e risposta favorevole al trattamento. Per fare una diagnosi positiva, raschiati cutanei possono essere necessari per individuare gli acari anche se non trovandoli in un campione non è conclusivo. I Veterinari raschiano con un bisturi smussato o lama abbastanza in profondità per prelevare il sangue.
I bordi delle lesioni cutanee attive sono i posti migliori per cercare gli acari. Stillicidio materiale dall'esterno dell'orecchio è anche un buon posto per cercare acari rogna. Questi raschiati vengono poi esaminate con un obiettivo forte o preferibilmente un microscopio.

Se da moderato a elevato numero di pidocchi sono presenti, è necessario fare due trattamenti sequenziali per il controllo efficace. In caso di acari rogna, due trattamenti sequenziali sarebbe opportuno causa dello stato protetto in cui vive questo parassita. Con entrambi i parassiti, rendere il secondo trattamento da 10 a 14 giorni dopo la prima.

Una volta che si cancella l' infestazione, isolare nuovi animali prima di inviare nuovamente dentro la mandria. Questo vi darà il tempo di osservare nuovi animali per eventuali segni di parassiti che possono servire come fonte di nuova infestazione, in particolare se sono coinvolti gli acari della rogna.

I materiali per controllare gli acari e pidocchi sono diversi. Per le istruzioni applicative complete, assicuratevi di leggere l'etichetta prima di miscelazione e di utilizzare qualsiasi insetticidi. Ricordate, le informazioni in etichetta può essere utile nel controllare i parassiti e prevenzione dei rischi per voi e il vostro bestiame. Si noti che diversi prodotti controllano sia i pidocchi che gli acari.


03/01/2015, 22:47
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 13 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy