Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 27/06/2017, 7:10




Rispondi all’argomento  [ 12 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Motocoltivatore multifunzione 
Autore Messaggio
Avatar utente

Iscritto il: 21/04/2017, 13:58
Messaggi: 13
Località: Centro/Sud
Rispondi citando
Salve , in casa possediamo un vecchio motocoltivatore Lombardini ed una motozappa Honda usati per lavori saltuari in giardino e nell'orto , le caratteristiche precise non riesco a fornirle in quanto non sono a casa in questo momento .
Ho letto già con interesse la discussione dove venivano spiegate le differenze tra motozappa e motocoltivatore che avendo "provato" entrambi non posso che confermare . :D
La mia domanda ora è la seguente :
Il motocoltivatore utilizzato fino ad ora è adatto all'uso poco intensivo che sostiene (se non sbaglio il motore Lombardini è di cilindrata 335/355 cc) , volevo chiedere se fosse possibile e conveniente passare ad un motocoltivatore più "potente" per ampliare le sue possibilità di utilizzo come ad esempio montargli un trinciatutto o un trinciaerba in modo da utilizzarlo per altri due scopi ,oltre sicuramente ad una marea di accessori a me sconosciuti .
Diesel o benzina ? Pro/contro ?

Nell'attesa di una vostra risposta
Ringrazio in anticipo e saluto


21/04/2017, 14:26
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 20/10/2009, 18:36
Messaggi: 5327
Località: Airuno (Lecco)
Rispondi citando
possibile lo è, basta mettere la mano al portafoglio.
il problema è sempre uno, ogni casa ha i suoi attacchi e alcune, hanno un senso di rotazione della presa di forza inverso rispetto ad altre. quindi è facile attrezzarsi per un motocoltivatore per poi dover cambiare anche tutti gli accessori al prossimo cambio.
diesel e benzina.
pro diesel. Ha maggior coppia a bassi regimi quindi puoi lavorare anche con poco gas.
contro diesel. costa di più

Io ho solo diesel

_________________
Immagine @Orto_di_Mauro


21/04/2017, 20:44
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 21/04/2017, 13:58
Messaggi: 13
Località: Centro/Sud
Rispondi citando
Ah non sapevo che anche in questo campo le aziende utilizzassero questo modus operandi :shock: Quindi se si sceglie una determinata casa per il motocoltivatore necessariamente tutti gli accessori dovranno essere della stessa casa del mezzo .. mhmh , va scelto con criterio dunque .
Per quanto riguarda l'alimentazione anche io sono un pro-diesel , aspettiamo altri pareri per avere un quadro più ampio ,grazie per la tua opinione ovviamente !
Che potenza bisogna considerare per lavorare in tutta sicurezza in piano (orto) e terreni inclinati (castagneto) con trincia ?

Per quanto riguarda i mezzi posseduti attualmente la motozappa Honda è a benzina ( 5hp o giù di li) , il motocoltivatore Lombardini è diesel ( 7/8 hp), vanno bene giusto per l'orticello ..


22/04/2017, 21:08
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 20/10/2009, 18:36
Messaggi: 5327
Località: Airuno (Lecco)
Rispondi citando
no, non è proprio così. ci sono ad esempio case che costruiscono trincia sarmenti per motocoltivatori. quello che vcambia è la flangia di connessione.
in ogni caso se prendi un motocoltivatore, e prendi accessori ufficiali volente o nolente dovrai mantenere quella marca. se invece usi accessori di altre case che costruiscono per tutti ti basterà cambiare la flangia di adattamento sempre se la presa di forza gira nello stesso senso.
7/8 hp non sono così pochi. è la potenza di un motocoltivatore di fascia già alta.
per la trincia dipende dal tipo di trincia e dalla larghezza. come tipo ci sono quelle a disco e quelle a martelli. mi sembra che a martelli necessiti di più potenza

_________________
Immagine @Orto_di_Mauro


22/04/2017, 23:50
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 21/04/2017, 13:58
Messaggi: 13
Località: Centro/Sud
Rispondi citando
Allora la situazione è meno drastica di come avevo ipotizzato inizialmente , meglio così .
Con la soluzione delle flange di adattamento forse si hanno più gradi di libertà per la scelta .

Per quanto riguarda il mio motocoltivatore credevo fosse di fascia più bassa (hobbystica), quindi forse potrebbe andare come base .
Il problema però è che l'interasse è davvero molto risicato (non ce l'ho sotto mano per misurarlo) quindi non so come si possa comportare su terreni scoscesi come quelli del castagneto in zona collinare/montagna ; per l'orto in piano ovviamente fino ad ora è andato benissimo, seppur dotato di meno spazi di manovra rispetto alla motozappa ,ma questo è risaputo .
Tra l'altro ha una sola presa di forza posteriore (dove attualmente è montato il gruppo frese con il carter superiore di protezione) mentre all'anteriore non ha nessuna PdF .
Molti trincia montano al posteriore (dicono sia meglio) ma comunque non avrei possibilità all'anteriore .


23/04/2017, 10:57
Profilo

Iscritto il: 08/10/2016, 8:59
Messaggi: 231
Rispondi citando
Credo che montino tutti sul retro, almeno nei motocoltivatori, cambia la posizione di guida credo, in alcuni che ho usato si può ruotare la posizione di guida avendo la trincia sull anterione. Un po' come gli isodiametrici a guida reversibile.


23/04/2017, 16:04
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 20/10/2009, 18:36
Messaggi: 5327
Località: Airuno (Lecco)
Rispondi citando
esatto, si guida al rovescio. anche l'interasse ruote non è che cambia più di tanto.
io ho un 8cv e un 11cv. hanno la stessa larghezza ruote

_________________
Immagine @Orto_di_Mauro


23/04/2017, 20:07
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 21/04/2017, 13:58
Messaggi: 13
Località: Centro/Sud
Rispondi citando
Eppure avevo visto qualche video in rete dove veniva montato all'anteriore ,forse non si trattava di motocoltivatori .
Avevo letto inoltre che comunque è consigliabile montarlo al posteriore in quanto eventuale erba-arbusti alti vengono prima "schiacciati" dal passaggio del gruppo ruote - motore per poi essere lavorati più facilmente .

Su che budget di spesa siamo per un trincia ? possibilmente usato in buone condizioni , i prezzi del nuovo non dico siano proibitivi ma quasi per un amatore .


23/04/2017, 21:42
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 09/12/2014, 14:56
Messaggi: 217
Località: Provincia di Trento
Rispondi citando
La trincia va montata davanti su un motocoltivatore non dietro, per montarla davanti basta girare le stegole e le marce che prima erano in avanti ora sono le retromarce e le retromarce sono le marce avanti, uno dei motivi per cui motli motocoltivatori adesso li fanno con tante marce avanti quante retromarce. Una tricnia che sia usata o no ha un costo in base alla tipologia e alla dimensione, inoltre la dimensione ovviamente dipende dalla potenza che hai a disposizione. Prendere una macchina usata è sempre un rischio se non conosci chi l'ha usata e tante volte non risparmi nulla rispetto ad una nuova perchè se si rompe non finisci più di metterci soldi per aggiustarla sempre se trovi i ricambi. Io ho comprato quasi sempre cose nuove, e quelle poche volte che ho comprato una cosa usata conoscevo chi l'aveva usata.

_________________
"Di quello che senti non credere a nulla, di quello che vedi credi solo alla metà"


30/04/2017, 14:12
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 21/04/2017, 13:58
Messaggi: 13
Località: Centro/Sud
Rispondi citando
dorado ha scritto:
La trincia va montata davanti su un motocoltivatore non dietro, per montarla davanti basta girare le stegole e le marce che prima erano in avanti ora sono le retromarce e le retromarce sono le marce avanti, uno dei motivi per cui motli motocoltivatori adesso li fanno con tante marce avanti quante retromarce. Una tricnia che sia usata o no ha un costo in base alla tipologia e alla dimensione, inoltre la dimensione ovviamente dipende dalla potenza che hai a disposizione. Prendere una macchina usata è sempre un rischio se non conosci chi l'ha usata e tante volte non risparmi nulla rispetto ad una nuova perchè se si rompe non finisci più di metterci soldi per aggiustarla sempre se trovi i ricambi. Io ho comprato quasi sempre cose nuove, e quelle poche volte che ho comprato una cosa usata conoscevo chi l'aveva usata.

In effetti per macchinari destinati ad usi "gravosi" l'usato è sempre un rischio , a meno di non trovare qualche usato da "hobbysti" ..Però la differenza in prezzo spesso è davvero considerevole ! :(
Per quanto riguarda il motocoltivatore in mio possesso è un modello molto datato (ora non ho la possibilità di averlo sotto mano per fornire informazioni più precise) ma non ha la possibilità di invertire le stegole . Ulteriore prova è data dal fatto che possiede una sola marcia in retro ..e per di più per questioni di sicurezza inserendo l'unica marcia retro è necessario bloccare la PdF posteriore .


08/05/2017, 21:54
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 12 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy