Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 24/09/2017, 14:14




Rispondi all’argomento  [ 24 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
1°Esperienza Coltivazione Pleurotus Cardoncello su caffè 
Autore Messaggio
Avatar utente

Iscritto il: 25/03/2017, 13:31
Messaggi: 113
Località: Sardegna
Formazione: Maturità scientifica
Rispondi citando
Ciao. Posso inserirmi un attimo, con una domanda da ignorante totale?

Quando parlate di contaminazioni, di sterilizzazione e di rischi, lo fate perchè è in ballo la salute dei funghi che coltivate o della persona che mangerà quei funghi?

Se penso che in natura i funghi non si riproducono in luoghi sterilizzati, dovrei dedurne che è in ballo solo la salute dei funghi. :?

Se invece ripenso ad una trasmissione televisiva, dove si diceva che tutti i funghi sono tossici, perchè sono come spughe che assorbono anche le sostanze pericolose per la salute umana e noi non possiamo sapere se quelle sostanze siano state assorbite, dovrei dedurne che è in ballo la salute di chi quei funghi li mangia. :?

Non ora, ma più in là mi piacerebbe anche a me provare a coltivare funghi. :mrgreen:


09/05/2017, 16:31
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 11/03/2017, 10:43
Messaggi: 17
Località: Pistoia
Rispondi citando
Seabird ha scritto:
Ciao. Posso inserirmi un attimo, con una domanda da ignorante totale?

Quando parlate di contaminazioni, di sterilizzazione e di rischi, lo fate perchè è in ballo la salute dei funghi che coltivate o della persona che mangerà quei funghi?

Se penso che in natura i funghi non si riproducono in luoghi sterilizzati, dovrei dedurne che è in ballo solo la salute dei funghi. :?

Se invece ripenso ad una trasmissione televisiva, dove si diceva che tutti i funghi sono tossici, perchè sono come spughe che assorbono anche le sostanze pericolose per la salute umana e noi non possiamo sapere se quelle sostanze siano state assorbite, dovrei dedurne che è in ballo la salute di chi quei funghi li mangia. :?

Non ora, ma più in là mi piacerebbe anche a me provare a coltivare funghi. :mrgreen:


I funghi assorbono realmente i metalli pesanti; lo fanno anche mais, girasole, brassicacee (cavoli e affini), senape e molte altre piante, non solo i funghi, basta una rapida indagine sul web, per cui le sostanze tossiche arrivano a noi indirettamente attraverso la catena alimentare (carne, latte) o direttamente (polenta, vegetali vari). Non parliamo del mercurio e di altre sostanze nel tonno e nei molluschi filtratori (cozze, vongole, ecc.).
Per difendersi da questi pericoli, per gli appassionati che raccolgono funghi nei boschi, c'è sempre stata la raccomandazione di evitare di raccoglierli vicino a strade, discariche, centri industriali, canali inquinati, campi coltivati trattati con fitofarmaci ecc. e comunque di assumerne con moderazione, regola generale valida per ogni cibo.
Secondo me il problema della salute umana non si pone invece per i funghi coltivati in casa, che crescono in ambienti controllati, spesso le cantine o i giardini, e si alimentano di substrati che noi prepariamo con cura e con un occhio alla provenienza: paglia, segatura, semi vari ecc.
Quindi per me qui l'unica salute a rischio è quella dei funghi.
Ciao


09/05/2017, 18:34
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 25/03/2017, 13:31
Messaggi: 113
Località: Sardegna
Formazione: Maturità scientifica
Rispondi citando
corgi ha scritto:
Quindi per me qui l'unica salute a rischio è quella dei funghi.


Ok. Ho capito. Grazie!
Anche se invero hai scritto un "per me" in più, che scritto così, lascia ancora qualche dubbio. :mrgreen:


09/05/2017, 23:26
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 11/03/2017, 10:43
Messaggi: 17
Località: Pistoia
Rispondi citando
Seabird ha scritto:
corgi ha scritto:
Quindi per me qui l'unica salute a rischio è quella dei funghi.


Ok. Ho capito. Grazie!
Anche se invero hai scritto un "per me" in più, che scritto così, lascia ancora qualche dubbio. :mrgreen:


Questo è un forum e ognuno esprime la sua posizione, le verità assolute vengono enunciate in altro modo e in altre sedi.
In ogni modo io mangio i miei funghi, il che vuol dire che al di là di come scrivo, credo in quello che dico, anzi sono alla continua ricerca di substrati "biologici" per i miei funghi.
E poi, quante volte mangiamo funghi nel corso dell'anno? E l'alcool? e il tabacco? E le particelle pm10 che inaliamo? ecc. ecc.
Coltiva pure tranquillamente i tuoi funghi, cerca substrati sani e avrai grandi soddisfazioni nel vederli crescere e nel metterli in tavola, e correrai meno rischi che con molti altri alimenti. Ciao


10/05/2017, 3:24
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 25/03/2017, 13:31
Messaggi: 113
Località: Sardegna
Formazione: Maturità scientifica
Rispondi citando
Ok. Allora tornerò sicuramente in futuro a fare altre domande. ;)

Ora ricedo il campo al legittimo proprietario di questa discussione. ;)


10/05/2017, 7:31
Profilo

Iscritto il: 18/12/2010, 14:12
Messaggi: 597
Località: Alta Valle del Tevere
Rispondi citando
Parole sagge quelle di Corgi, i funghi non sono nulla paragonati a quello che c'è di tossico sull'alimentare.
Poi io coltivo soprattutto funghi medicinali, pertanto ho pensieri ancora più radicali...


10/05/2017, 9:17
Profilo

Iscritto il: 07/05/2017, 17:59
Messaggi: 8
Rispondi citando
Buongiorno,
per prima cosa ringrazio tutti per la partecipazione, si sta creando proprio ciò in cui speravo :)

x corgi:
Grazie mille per i suggerimenti. Sul web si trovano pareri contrastanti sul forare le ballette prima o dopo l'incubazione.
inizialmente non le avevo forate, ma dopo alcuni giorni leggendo sui forum, ho notato molti moderatori e fungicoltori competenti sostenere ''che andava bucata se no il fungo non respira''.

Anche se un po' dubbioso, le ho forate, 6 buchi a balletta.
Vogliamo provare fare un po di chiarezza?
vanno bucate prima, durante o dopo l'incubazione?


Ho provato a cercare delle guide per l'incubatore fai da te e ho trovato questo blog, molto dettagliato.
Mi dite che ne pensate?
http://coltivarefunghi.blogspot.it/sear ... %20micelio

x gitadell:
Anche io ho grossi problemi di sterilità, cerco di essere sempre il piu pulito possibile.
Vedremo alla fine di questo esperimento se lo sono stato a sufficienza.

Ti consiglio questa guida, che forse già conosci, che ho trovato sul sito che ho menzionato qui sopra.
insegna a costruire anche una cappa a flusso laminare (flowhood) con pochissima spesa, e se si è un po pratici di fai da te, si possono abbassare ulteriormente i costi.
http://coltivarefunghi.blogspot.it/sear ... ilit%C3%A0

x seabird:
Come ogni coltivatore/allevatore, anche i fungicoltori cercano di ottenere il massimo benessere per i propri prodotti.
La prima soddisfazione è vedere i il proprio lavoro crescere sano e forte (vedi sterilizzazioni substrato e utensili) e la seconda e mangiarli :)
Sicuramente un ambiente controllato personalmente, ha piu probabilità di produrre prodotti sani


Aggiornamento:
In casa non ho fisicamente lo spazio per tenere i sacchetti ma posso portare i 2 bormioli in casa, in modo da incubarli ad una temperatura esterna superiore ai 12°C
Cosa ne pensate?

I barattoli devono restare chiusi (giusto?)
al riparo dalla luce
a temperatura costante 18-20°C

Grazie a tutti


10/05/2017, 9:54
Profilo
Avatar utente

Iscritto il: 11/03/2017, 10:43
Messaggi: 17
Località: Pistoia
Rispondi citando
edofungo ha scritto:
Buongiorno,
per prima cosa ringrazio tutti per la partecipazione, si sta creando proprio ciò in cui speravo :)

x corgi:
Grazie mille per i suggerimenti. Sul web si trovano pareri contrastanti sul forare le ballette prima o dopo l'incubazione.
inizialmente non le avevo forate, ma dopo alcuni giorni leggendo sui forum, ho notato molti moderatori e fungicoltori competenti sostenere ''che andava bucata se no il fungo non respira''.

Anche se un po' dubbioso, le ho forate, 6 buchi a balletta.
Vogliamo provare fare un po di chiarezza?
vanno bucate prima, durante o dopo l'incubazione?


Ho provato a cercare delle guide per l'incubatore fai da te e ho trovato questo blog, molto dettagliato.
Mi dite che ne pensate?
http://coltivarefunghi.blogspot.it/sear ... %20micelio" target="_blank" target="_blank


La balletta di funghi deve necessariamente respirare. Se il micelio che coltivi è rapido e aggressivo puoi tranquillamente fare delle incisioni; normalmente si fa così per il Pleurotus ostreatus. Per miceli più lenti il rischio è la contaminazione; non avviene sempre, ma meno precauzioni si usano e più è frequente. Per questo si usano dei filtri fatti artigianalmente per far respirare il micelio a busta chiusa o si acquistano buste che hanno già i filtri incorporati (in genere per uso professionale) e si apre la balletta solo quando è ormai tutta colonizzata e quindi il micelio può resistere da solo alle aggressioni esterne.
Il sito che citi è ottimo per una preparazione di base; io ho cominciato così. Poi, con l'esperienza e col confronto con gli altri appassionati, potrai percorrere anche altre vie.
Ciao!


10/05/2017, 10:17
Profilo

Iscritto il: 07/05/2017, 17:59
Messaggi: 8
Rispondi citando
Grazie corgi per le dritte.

Le temperature della cantina sono un po' piu alte, quasi 13°C mentre quelle di casa, in penombra dove ho riposto i barattoli circa 19-19,5°C.
Allegato:
mer 10 mag.jpg
mer 10 mag.jpg [ 58.03 KiB | Osservato 1118 volte ]


Ho pensato che avrei potuto far alzare un minimo la temperatura del ripiano dove riposano i sacchetti in cantina.
ho applicato una tenda di pvc (un sacco nero da 120l) che lascia uno spiraglio di circa un cm dal basso in maniera da favorire il ricambio d'aria e allo stesso tempo permettere al calore sviluppato dal micelio di riscaldare un minimo l'ambiente.

E' stata una mossa inteligente?
qui di seguito le foto
Allegato:
cover.jpg
cover.jpg [ 75.34 KiB | Osservato 1118 volte ]
Allegato:
coverup.jpg
coverup.jpg [ 93.11 KiB | Osservato 1118 volte ]


10/05/2017, 10:43
Profilo

Iscritto il: 18/12/2010, 14:12
Messaggi: 597
Località: Alta Valle del Tevere
Rispondi citando
Alche se ti alza un grado sei sempre lontano dalle temperature ottimali di incubazione, il rischio è che si prolunghino i tempi di colonizzazione e prenda il sopravvento il tricoderma. Comunque non è mai detta, i funghi a volte sorprendono.
Come fai a vedere lo stato di avanzamento del micelio con i sacchi neri? Non vedo il filtro :roll:


10/05/2017, 14:44
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 24 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
POWERED_BY
Designed by ST Software.

Traduzione Italiana phpBB.it
phpBB SEO

Informativa Privacy